È stata una gara bellissima e intensa, quella vissuta ad Aragon dalla MotoGP, grazie al duello tra Francesco Bagnaia e Marc Marquez vinto dall’italiano. La terza posizione è andata al sempre consistente Joan Mir. Ecco il commento dei primi tre al parco chiuso.

Moto2 Aragon: Raul Fernandez batte anche il dolore, out Bezzecchi

Bagnaia: “Vincere è un sogno”


“Sono davvero felice oggi. Abbiamo lavorato molto per arrivare a questo risultato: tante volte ci siamo avvicinati, ma ogni volta succedeva qualcosa”, ha raccontato Bagnaia a gara terminata. "La prima vittoria in MotoGP è un sogno, una liberazione. Ringrazio la squadra, ma anche la mia famiglia e la mia fidanzata. Non è stato facile stare davanti a Marc, so che non è al massimo della condizione fisica ma con la voglia di vincere che aveva è stato competitivo. Ho realizzato un sogno”.

Marquez: “Ho voluto provarci”


“Come diceva qualcuno, il vero Marquez sta tornando e oggi l’ho dimostrato – ha racconto il pilota Honda -. Devo ancora trovare il mio livello migliore ma sono contento. Mi sono goduto la lotta con Pecco, negli ultimi giri eravamo al limite. Dopo due cadute di file nelle gare precedenti oggi ho voluto provarci, ma Bagnaia è stato più veloce di noi. Rimane un buon risultato in una stagione difficile”.

Mir: “Ho spinto al massimo”


“Mi sento stanco, ho dato il 110% ma sono comunque sono un po' deluso. Speravo in un risultato migliore, perché avevo un passo più rapido di quello mostrato. Partire settimo non mi ha agevolato, ma un podio è sempre un podio. Spingeremo ancora di più nel prossimo GP”, ha analizzato il campione del mondo.

Moto3, Aragon: capolavoro Foggia su Öncu, a terra Acosta e Garcia