La vittoria, prima in carriera in MotoGP di Pecco Bagnaia, permette al Ducatista di tornare al secondo posto alle spalle di Fabio Quartararo e di rosicchiargli qualche punticino in ottica mondiale. La distanza ora è di 53 punti a favore del francese che resta leader nonostante l’ottava piazza in gara su una pista notoriamente ostica per lui e per Yamaha.

Rosicchia qualche punticino anche il campione in carica Joan Mir, terzo al traguardo e terzo anche in classifica mondiale, quattro punti dietro a Bagnaia e 57 sotto Quartararo. Scivola invece in quarta posizione l’altro francese, ovvero Johann Zarco che ha chiuso in una mesta diciassettesima posizione, alle spalle di Crutchlow e davanti solo a Vinales, Rossi e Marini.

Nonostante l’ottava posizione in gara, il pallino del mondiale rimane sempre nelle mani di Quartararo a meno di clamorosi cataclismi. La prossima tappa è Misano, una pista notoriamente pro Yamaha…

La Classifica aggiornata