C'era tanta attesa per il rientro in gara di Franco Morbidelli, fermato per circa tre mesi da un infortunio al ginocchio. Inoltre c'era molta curiosità nel vederlo nelle vesti di pilota ufficiale, dove correrà fino al termine della stagione e per tutta la prossima annata. Un passo decisamente importante per Morbidelli che rientra su una pista a lui particolarmente cara, che l'ha visto trionfare nella passata stagione. Le prove del venerdì, condizionate per buona parte dalla pioggia, sono state utili per riprendere il feeling con la M1.

Nuova avventura per Morbido: "Contento di essere qui, tutto è andato nella mia direzione"


Dopo aver saltato 5 gare, Franco Morbidelli torna sulla M1, ma stavolta da pilota ufficiale: "È stato bellissimo tornare in pista e farlo con questi nuovi colori, nel team ufficiale, e per di più qui a Misano, ero molto contento quando si è palesata la situazione di arrivare nel team ufficiale, tutto piano piano è andato nella mia direzione. La squadra è nuova, c'è bisogno di un pò di adattamento, però siamo qui, sono salito nuovamente in sella e questo è l'importante. Non mi sono concentrato molto sulle problematiche o i punti di forza della M1, era troppo tempo che non salivo in moto. Però la moto era fantastica, tutto molto estremo, con i giri e con il tempo vedrò dove migliorare e dove manca qualcosa, al momento sono solo contento di essere tornato a guidare". 

C'è da monitorare, ovviamente, la condizione fisica, che sarà un sicuro fattore in questo GP: "Fisicamente ho fatto fatica stamattina con la gamba, specialmente per capire come metterla sulla pedana con disinvoltura. Oggi pomeriggio è andata meglio anche perchè con il bagnato le sollecitazioni erano minori. Sono contento anche per il lavoro svolto al box".

MotoGP, Bagnaia e le tre motivazioni extra per vincere a Misano