Il sole è tornato a splendere a Misano e con lui l'asfalto asciutto ha permesso ai piloti della classe regina di darci dentro per accaparrarsi un posto utile in Q2. Il più veloce delle FP3 è stato Francesco Bagnaia che con il giro veloce in 1:31.936 si è portato al comando della prima classifica di giornata. A perdere il primo testa a testa Ducati – Yamaha è stato proprio il leader del mondiale Fabio Quartararo, velocissimo ma non abbastanza. Per lui il best lap si è fermato a +0,039 da Pecco.

Ducati ci sono, Yamaha sola con Quartararo


E' stato un turno di prove libere davvero avvincente quello della master class: dopo la giornata di ieri in cui è scesa la pioggia e le chance di girare con asfalto asciutto sono state risicate, oggi i giri veloci sono fioccati fin da subito. Se il primo testa a testa tra Ducati e Yamaha è stato vinto dalla Rossa di Borgo Panigale con Jack Miller terzo a +0,153 ad incastrare Quartararo in un panino dal sapore Desmo, per gli altri piloti di Iwata non ci sono state possibilità di entrare in Top 10. Franco Morbidelli, ancora convalescente dopo l'operazione al ginocchio ha chiuso 14esimo e con lui dovranno passare dal Q1 in qualifica anche Valentino Rossi 18esimo con caduta, e Andrea Dovizioso 20esimo.

Le FP3 hanno visto in splendida forma anche Joan Mir quarto (+0,200) e il compagno di squadra Suzuki Alex Rins sesto, così come il pilota Aprilia Maverick Vinales che ha chiuso con un quinto tempo. A chiudere la Top 10 delle FP3 anche Johann Zarco, Pol Espargarò, Jorge Martin e Michele Pirro, mentre il turno ha dato non pochi problemi al pilota Honda Marc Marquez che più volte si è toccato il braccio mentre girava e nell'ultimo giro lanciato è incappato anche in una scivolata.

Chi va in Q2?


Ecco quindi, che la classifica dei tempi combinati stilata dopo questo terzo turno di libere che porterà i primi dieci piloti direttamente in Q1 vede protagonisti Bagnaia, Quartararo, Miller, Mir,Vinales, Rins, Zarco, Pol Espargarò, Jorge Martin e Michele Pirro. Gli altri? Niente da fare, per loro ci sarà da affrontare il passaggio dal Q1 per riuscire a staccare il pass verso il Q2.

La classifica dei tempi combinati


MotoGP Misano, Rossi: “Interessanti i commenti di Dovizioso sulla Yamaha”