La seconda parte di stagione ha acceso il duello tra Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo, che nella gara di domani, potrebbero trovarsi per la prima volta in stagione in bagarre per la vittoria. Le prove libere e le Qualifiche hanno delineato questo scenario, con il leader della classifica molto veloce sul passo gara, come dimostrato nelle FP4 dove ha girato due decimi a giro circa più veloce del pilota Ducati. Quartararo partirà dalla terza casella alle spalle proprio di Bagnaia e dell'altra Ducati di Jack Miller.

Guarda la MotoGP live su DAZN,. Attiva Ora

Risultato essenziale in ottica gara: "Importante essere in prima fila"


Dopo una FP4 da protagonista, Fabio Quartararo non è riuscito a centrare la pole position, eppure l'obiettivo della prima fila è stato raggiunto: “La verità è che non mi aspettavo di fare la pole, però il secondo posto era alla mia portata, al primo run ho visto che avevo un po' di margine, però sono contento lo stesso, ho provato tutto e siamo in prima fila, è importante. Vediamo per domani, abbiamo un passo forte e ho un feeling con la moto molto buono, poi dipenderà anche dalle condizioni meteo. Se mi sentirò bene voglio provare a spingere altrimenti mi regolerò in pista", ha detto a Sky Sport MotoGP

Resta l'incognita meteo per domani e le idee del francese sono molto chiare: "Preferisco l’asciutto, le Ducati vanno meglio di noi sull’acqua però se dovesse piovere non sarebbe una catastrofe. Il fatto di essere l’unica Yamaha competitiva mi fa sentire un po' solo, sarebbe bello vedere tanto blu visto che da Aragon è tutto rosso". Il francese ha poi spiegato, ai microfoni di Sky Sport, una delle differenze rispetto all'anno scorso: "Quest'anno è cambiato tanto, l’anno scorso avevo molto stress, ora guido più naturale come se non mi dovessi giocare nulla, questa mentalità mi aiuta, dobbiamo pensare una gara per volta".

MotoGP San Marino: prima gara con Petronas? Dovizioso è da Top 15