Prima fila di Aragon replicata. Jack Miller è ancora secondo alle spalle del compagno di box Bagnaia al termine delle Qualifiche di Misano. Un 1-2 Ducati, importante sulla pista di casa delle Rosse di Borgo Panigale. L’australiano è felice del secondo posto pur avendo avuto un po’ di problemi con le bandiere gialle. 

Miller: “Non mi sono mai trovato bene a Misano”


Jack Miller è soddisfatto della seconda posizione ottenuta su una pista mai troppo congeniale al pilota australiano. “Su questa pista in gara non mi sono mai trovato molto bene, pur avendo fatto delle belle qualifiche. Spero domani di riuscire a rompere questa maledizione”.

L’australiano ha dimostrato di essere competitivo sia sull’asciutto che sul bagnato ed anche con le gomme soft in qualifica contro le medie degli avversari. “Abbiamo lavorato bene per tutto il weekend. Nelle FP1 asciutte siamo stati subito piuttosto veloci, nelle FP2 bagnate mi sono trovato subito bene anche se non siamo riusciti a fare tanti giri per capire come funzionano le gomme e quale è la migliore combinazione. Però sono fiducioso per la gara di domani”.

Della qualifica poi dice: “Ero piuttosto nervoso per via delle bandiere gialle per le cadute di Marquez ed ero nervoso perché non pensavo di riuscire a fare il giro, ma alla fine ce l’ho fatta. Il mio giro non è stato male, l’ultimo settore avrei potuto gestirlo meglio, avevo tanta aderenza e speravo che la moto scivolasse, invece ha impennato. Ma è andata bene così”.

Vota il sondaggio: chi vincerà il GP di San Marino?

“Bagnaia ha un passo fantastico”


L’australiano in chiusura parla della strategia di domani per la gara, con un occhio anche al meteo. “Bagnaia ha un passo fantastico e stargli dietro sarebbe la miglior strategia ma vedremo cosa riusciremo a fare domani. Ovviamente dobbiamo vedere anche il meteo ed in base alle condizioni decidere il da farsi”.

Misano, Rossi esalta il duo Ducati-Bagnaia: “Come una pole Ferrari a Monza”