Un secondo posto che vale oro su una pista non propriamente amica per Fabio Quartararo. Il francese ha perso solamente 5 punti da Bagnaia in classifica, mantenendo ancora un buon margine di vantaggio. quando mancano quattro gare alla fine del campionato.

Nell’intervista tra parco chiuso e Sky, Quartararo ha fatto i complimenti a Bagnaia e poi ha parlato della sua gara, che lo ha visto unica Yamaha a chiudere a punti. 

Quartararo: “Bagnaia era di un altro livello oggi”


Sfinito ma felice per il secondo posto in gara, Quartararo parla delle difficoltà incontrate nel Gran Premio. “E’ stata una gara difficile. All’inizio le Ducati di Martin e Miller mi attaccavano da tutte le parti e ho perso molto tempo. Però ho dato tutto. Ci sono stati momenti nei quali mi si è chiuso l’anteriore e pensavo di trovarmi per terra. Però volevo provare a vincere. Per la prima volta non ho pensato al campionato. Ho portato a casa 20 punti importanti, sono ancora primo con un buon margine. Sono contento di aver fatto una gara come questa”.

Comunque soddisfatto del risultato, il francese elogia il vincitore per quello che ha saputo fare con le gomme usate: “Bagnaia era su un altro livello oggi, non so come riuscisse a fare la curva 12 con gomme usate però alla fine ce l’ha fatta. Arrivargli sotto è stato 'facile', il problema era poi passarlo. Nel terzo settore sembrava che fosse nel time attack. Ha fatto un capolavoro, complimenti a lui per la gara”.

MotoGP San Marino, Bagnaia festeggia la vittoria: “Stiamo lavorando da Dio”