Piccola grande novità nella seconda giornata dei test di Misano della MotoGP. Sono scesi in pista con le KTM RC16 del team Tech3 Remy Gardner e Raul Fernandez, i due attuali protagonisti della Moto2 con Petrucci e Lecuona che lasciano spazio alle due new entry della squadra capitanata da Hervè Poncharal.

Per Gardner e Fernandez, un sogno che si avvera


Prima dell’inizio del test per Remy Gardner e Raul Fernandez, il team manager toglie pressione ai due debuttanti: “Non ci aspettiamo nulla. E’ solo uno shakedown, niente di più. Quando un pilota della Moto2 arriva al primo test della MotoGP a Jerez, si passa sempre il primi giorno per trovare le giuste misure di pedane, manubrio, sella e posizione di guida. L’obiettivo perciò è salire in moto e accumulare giri per poi passare più informazioni possibili al team per preparare la moto. E quando saliranno sulla moto a Jerez finita la stagione Moto2 si spera che possano già trovarsi a proprio agio sulla moto."

"Avendo entrambi firmato per noi per l’anno prossimo - continua Poncharal - è un premio per quello che stanno facendo, fargli guidare la MotoGP era il loro sogno fin da quando sono entrati nel Motomondiale. Sarà emozionante sentire le loro impressioni appena tolto il casco.”

Parlando del “passaggio di consegne” con Remy Gardner, Danilo Petrucci dice: “Penso che Remy sia davvero un buon pilota. Non abbiamo nuove parti da testare o abbiamo già provato qualcosa che non è stato molto utile, quindi è meglio se guida lui.”

Test Misano MotoGP, Bagnaia e la Ducati (evoluta) ancora inarrestabili