1 di 3

Dopo un anno di assenza dal calendario del Campionato del Mondo MotoGP torna il Gran Premio delle Americhe che si svolgerà ad Austin, in Texas, questo fine settimana (visibile su NOW). La gara, sarà un banco di prova importante in ottica titolo iridato: la stagione 2021 è infatti ormai agli sgoccioli e il leader Fabio Quartararo avrà una prova molto importante da superare, dove in passato non ha brillato particolarmente.

Guarda la MotoGP su NOW

Sarà ancora battaglia tra Ducati e Yamaha?


Non sarà un weekend facile per molti piloti, questo è certo (guarda il GP in diretta su NOW). Il circuito di Austin, o si ama o si odia. Se poi mettiamo il fatto che dal 2013 al 2019 era la terza gara della stagione, quindi ad inizio campionato, trovarselo davanti sul finale, quando in ballo c'è il titolo, è ancora più difficile. E la sfida più dura, forse, sarà proprio quella che dovrà affrontare Fabio Quartararo. I numeri non sono dalla sua parte: il suo miglior risultato ad Austin lo ha ottenuto in Moto3 arrivando secondo, ma dal suo ingresso in MotoGP, nel 2019, ha corso qui soltanto una volta arrivando settimo. Dalla sua, però, quest'anno ha una grinta e una consapevolezza sulla moto che lo hanno portato ad ottenere grandi risultati anche quando non era il favorito. La pressione però adesso, dopo le due vittorie consecutive di Francesco Bagnaia, è cresciuta tanto: il francese saprà quindi rispondere al pilota Ducati e continuare a mantenere la leadership? Ed è proprio Pecco Bagnaia il pilota da tenere d'occhio anche in Texas: lanciato e in grande spolvero, con una Desmosedici che sembra avere perfettamente tra le mani, l'italiano sarà un candidato papabile alla vittoria. Ma non sarà da meno, nella lotta al podio, anche il compagno di squadra Jack Miller che arrivò terzo nel 2019. Per quanto riguarda i piloti Ducati Pramac, invece, forse ci sarà qualche difficoltà in più. Johann Zarco è reduce da un'operazione al braccio per sindrome compartimentale, mentre per Jorge Martin, nel suo anno da rookie, la pista si presenta insidiosa anche se qui lo spagnolo ha vinto una volta in Moto3.

Ma, questa volta, nella battaglia tra Bagnaia e Quartararo potrebbero inserirsi nuovi protagonisti: Marc Marquez in sella alla Honda, che qui ha vinto ben sei volte, Alex Rins che con la Suzuki è arrivato sul primo gradino del podio nel 2019, Valentino Rossi, che nello stesso anno arrivò secondo, ma anche Aprilia che in questa stagione sta dimostrando di essere competitiva su qualsiasi circuito. Il fatto è, che per tutti i piloti, si tornerà a correre qui dopo un anno di assenza e vista la crescita di tutte le Casa nell'ultima stagione, un piede sul terzo gradino del podio potrebbe essere alla portata di tutti. Voi su chi scommette?

1 di 3