MotoGP Americhe: Marc Marquez è il favorito per la vittoria

MotoGP Americhe: Marc Marquez è il favorito per la vittoria© Milagro

Ecco i risultati del sondaggio sul possibile vincitore della gara di oggi in Texas, con la Formica Atomica in pole per centrare il bersaglio grosso e Bagnaia subito in scia. Molto staccato invece Quartararo

3 ottobre

Quando dici America pensi a Marc Marquez. La Formica Atomica ha vinto in ogni pista americana passata in MotoGP (Austin, Indianapolis e Laguna Seca) ed è naturale pensarlo come super favorito della gara anche per la conformazione della pista, molto sinistrorsa e quindi meno pressante sulla spalla ancora dolorante (usa una tuta asimmetrica proprio per dare maggiore libertà al braccio destro) 

Le Qualifiche di ieri però hanno evidenziato un ottimo stato di forma della Ducati e soprattutto di Pecco Bagnaia, poleman per la terza gara di fila e pronto per firmare anche il terzo successo consecutivo dopo Aragon e Misano 1.

Alla luce di quanto abbiamo visto in questi primi due giorni ad Austin, attraverso il nostro sondaggio, vi abbiamo chiesto il potenziale vincitore della gara. Il risultato è stato abbastanza sorprendente con Marquez favorito e Bagnaia subito in scia. Quartararo, leader del Mondiale, è molto lontano.

Marc Marquez, la Formica Atomica


Impensabile tenere fuori lo spagnolo dai favoriti per la gara americana. Lo pensa il 35% dei votanti che ha scelto il #93 come favorito principale per il successo della gara, forte della confidenza su un tracciato pieno di buche e della conformazione della pista stessa, sinistrorsa, un bene per la sua spalla destra.

Pecco Bagnaia, l’Alter Ego


Con il 29% delle preferenze c’è Pecco Bagnaia, ormai sbloccatosi dopo le vittorie di Aragon e Misano ed alla ricerca della terza vittoria consecutiva per cercare di recuperare altri punti a Quartararo in vista della volata finale del Mondiale. 

Fabio Quartararo, El Diablo


Solo l’8% delle preferenze per il francese leader del mondiale che sul tracciato di Austin dovrà correre sulla difensiva e limitare i danni visti i problemi paventati da Yamaha con le buche del tracciato americano e soprattutto sui rettilinei.

Jack Miller & Valentino Rossi


Fa strano vedere Valentino Rossi e Jack Miller con la stessa percentuale di preferenze (6%). Ma mentre per il secondo il colpaccio è più fattibile considerando la posizione di partenza (P10), per Valentino è più complesso il lavoro partendo dalla ventesima casella in griglia. 

Jorge Martin, l’agente segreto


Con il 4% delle preferenze c’è un altro ducatista che aspira a tornare al successo. E’ Jorge Martin che forte della sua quarta casella in griglia può fare sicuramente una bellissima gara e pensare ad uno scherzetto al compagno di marca Bagnaia.

Mir, Petrucci, Zarco a braccetto


Bel trio di piloti con il 2% delle preferenze: il campione in carica Mir, Zarco e Petrucci. Se per Petrucci la Mission è più che Impossible, per Zarco e Mir è molto dura, soprattutto per lo spagnolo che ha anche un deficit di motori sulla sua Suzuki

Binder, Rins, Morbidelli, Nakagami, Bastianini, Marini, Alex Marquez, Aleix Espargarò


Mucchio selvaggio per l’1% delle preferenze: le due Honda LCR, la KTM di Binder, stranamente l’Aprilia di Aleix Espargarò, Rins, Morbidelli e le due Ducati Avintia-Sky Racing Team. Poche possibilità per tutti di fare il colpaccio, forse qualcosina di più Rins - vincitore nel 2019 - ma con questo asfalto è difficile per tutti. 

MotoGP Americhe, Rins fiducioso: “Possiamo lottare per il podio”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi