MotoGP Americhe, Bastianini: “Ho aspettato l'errore di Mir e Miller”

MotoGP Americhe, Bastianini: “Ho aspettato l'errore di Mir e Miller”© Milagro

"Vedevo che si davano fastidio e ho aspettato il momento giusto per attaccarli" racconta Enea, che raccoglie ad Ausstin un altro ottimo risultato. Ecco le sue dichiarazioni a fine gara

Enea Bastianini l'aveva detto che stare nei primi sei al COTA non era una missione impossibile. Difficile credergli dopo averlo visto andarsi a schierare sulla 16esima casella della griglia di partenza. Invece, il Campione in carica della Moto2 è riuscito a stupire di nuovo tutti, tenendo fede alle sue parole. 

"Sono molto contento della gara. La qualifica di ieri non ci dava merito, secondo me meritavamo molto di più, però abbiamo sbagliato un po' la strategia - racconta 'il Bestia' a fine gara -. Oggi, invece, abbiamo inquadrato da subito la 'retta via' e stamattina vedevo che era migliorata parecchio la moto, nonostante avessi fatto solo due giri, per non stancarmi per la gara. Avevo un gran feeling, infatti oggi si è rivelata una moto che mi ha consentito di arrivare sesto. Partendo 16° non è stata sicuramente la gara più semplice della mia vita. Però, anche il mezzo me l'ha consentito e alla fine ci siamo ripresi bene. Abbiamo fatto un gran lavoro. Forse ci meritavamo qualcosa di più, ma direi che va già bene così".

Bastianini: "Stiamo creando le fondamenta per il prossimo anno"


Oltre a una partenza che gli ha consentito di recuperare subito tre posizioni, ad agevolare la gran rimonta di Bastianini è stata senza dubbio la carenata tra Joan Mir e Jack Miller, costata una posizione di penalità al pilota spagnolo, sanzionato per guida irresponsabile

"Ho aspettato il loro errore, perché vedevo che si davano fastidio e ho aspettato il momento giusto per attaccarli - spiega il riminese -. Alla fine, li ho passati alla Curva 15. Dopo, Mir ha provato a ripassarmi alla 19, ma è andato lungo e ce l'ho fatta".

Un sorpasso che valso a Enea proprio quel sesto posto in cui, alla vigilia del Gran Premio, non credeva più nemmeno lui. "Pensavo di riuscire a fare nono o decimo, ma sesto no. Sinceramente non me l'aspettavo" ammette Bastianini, che nelle ultime tre gare ha messo a segno un podio a Misano e due sesti posti. "Sicuramente è di buon auspicio. Stiamo creando le fondamenta per il prossimo anno".

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi