GP Americhe, Martin: “Lasciar passare Bagnaia? Siamo qui per dare il massimo”

GP Americhe, Martin: “Lasciar passare Bagnaia? Siamo qui per dare il massimo”© Milagro

Un long lap penalty ha tolto a Martin la possibilità di giocarsi il podio con il compagno di marca: "In caso di lotta con Bagnaia sarei stato più attento, ma siamo piloti e siamo qui per fare del nostro meglio"

Ha sognato a lungo il podio, Jorge Martin, prima di doversi accontentare di un quinto posto comunque soddisfacente per il ducatista su una pista complicata come quella di Austin.

GP Americhe Moto3: Guevara vince una gara drammatica

Martin: “Credevo di poter andare a podio, ma…”


“La mia gara è andata bene, anche se perdevo in accelerazione uscendo dalla curva 11 rispetto alle altre Ducati” ha raccontato l’alfiere Pramac al termine della corsa. “Non riusciamo a capirne il motivo: forse dipende dal mio stile di guida, forse dalle mappature”.

Il terzo posto sembrava cosa fatta, prima di dover cedere alla rimonta di Bagnaia: “Credevo di avere il podio sotto controllo, ma Pecco mi ha ripreso e nel tentativo di resistergli sono quasi caduto nel tratto dello 'Snake', così ho preferito andare dritto. Ho ricevuto una penalità anche se in quel frangente ho perso tempo, ho dovuto scontare un long lap penalty. Il risultato è comunque buono, ora guardiamo avanti.

Giochi di squadra? No, grazie


A Martin è stato chiesto se avrebbe lasciato passare Bagnaia in caso di lotta all’ultimo giro, giocando di squadra contro il leader iridato Fabio Quartararo: “No, senza penalità avrei lottato per il podio – ha chiarito subito lo spagnolo -. Con Pecco sarei stato attento, ma siamo piloti e pensiamo a dare il massimo”.

“Anche se sono un rookie ho assimilato bene la moto, mi piace e voglio stare davanti. Voglio sempre di più, questa è la mia mentalità” ha concluso il campione del mondo 2018 della Moto3.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi