GP Americhe, Mir ironico: “La Direzione Gara è la stessa del Qatar?”

GP Americhe, Mir ironico: “La Direzione Gara è la stessa del Qatar?”

Il maiorchino non ha ben digerito la penalità ricevuta per la manovra avuta su Miller e ha chiuso con un ottavo posto il GP americano

4 ottobre

Sul finale della gara svolta in suolo texano Joan Mir è stato autore di un contatto con Jack Miller, che ha costretto l’australiano ad andare largo perdendo la sesta posizione. A fine gara i due hanno parlato di quanto accaduto, e la Direzione Gara ha deciso di far retrocedere di una posizione il pilota Suzuki, a favore del ducatista.

La sua posizione sul contatto


Ai microfoni di Sky Mir ha dichiarato: “Penso che queste cose facciano parte della gara e mi dispiace che sia successo. Tante volte un contatto l’ho ricevuto io: lui l’ha fatto alla prima curva e ho la tuta sporca della sua ruota. Anche Binder è uno dai sorpassi al limite”. La cosa che non gli va giù è la penalità ricevuta: “Non l’ho veramente capita. Sicuramente chi ha preso questa decisione in Direzione Gara non erano le stesse persone che c’erano anche in Qatar, quando era stato lui a causare il contatto”.

GP Americhe, Bastianini: “Ho aspettato l'errore di Mir e Miller”

"Spero di poter essere più competitivo"


La gara di Mir si è così conclusa in ottava posizione, la stessa dalla quale era partito in griglia: “Per tutta la corsa ho cercato di guadagnare posizioni e fare sorpassi, ma a causa di alcuni problemi di accelerazione e trazione non sono stato in grado di farlo facilmente e ho dovuto spingere molto”.

Non è stato certo un risultato entusiasmante e il campione in carica, terzo in campionato, ha ammesso: “Spero che in futuro potremo essere più competitivi, perché non voglio trovarmi in questo tipo di situazioni con un altro pilota, voglio che tutto sia pulito. poter fare sorpassi più facilmente e lottare con il gruppo di testa”. Magari già da Misano...

 GP Americhe, Martin: "Lasciar passare Bagnaia? Siamo qui per dare il massimo"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi