Esclusiva Andrea Dovizioso: “Mi mancava l'adrenalina della MotoGP”

"Tornare in MotoGP, in mezzo ai migliori piloti del mondo, era il mio desiderio. Rispetto le scelte di Rossi e Cairoli, e la loro incredibile longevità, ma io sento ancora di poter ottenere certi risultati: ho apprezzato i mesi di vita 'normale', ma mi mancava correre e avere obiettivi"

Federico Porrozzi e Mirco Melloni

7 ottobre 2021

Un viaggio dentro se stesso lungo 10 mesi per capire che, in fondo, il mondo a cui appartiene è quello che aveva temporaneamente lasciato. Dopo quasi vent’anni nel Motomondiale, Andrea Dovizioso aveva bisogno di allontanarsi, per un po’ di vita “normale” dando sfogo alla passione primordiale, quella per il Cross, trasmessa da papà Antonio. Ma alla fine, nulla può pareggiare “L’adrenalina di quando ti trovi in mezzo ai migliori 20 piloti del Mondo”.

Dovi è tornato, utilizzando il finale del 2021, da vivere con la M1 specifica 2019 e il Team Petronas, per preparare il 2022 in cui invece guiderà una Yamaha analoga alle ufficiali con il Team RNF, sponsorizzat

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi