MotoGP, Michele Pirro: “Sulla griglia di Misano mi sentivo un nonno”

MotoGP, Michele Pirro: “Sulla griglia di Misano mi sentivo un nonno”© Milagro

Durante il weekend del Campionato Italiano Velocità ci racconta: "Ormai in top class sono tutti giovanissimi, ma io ne ho tenuti tanti alle mie spalle. L'ultimo baluardo è Rossi, poi c'è Dovizioso. Per stare al passo occorrono passione, sacrifici e tanto allenamento"

9 ottobre 2021

Le due manche finali dell'ELF CIV 2021 saranno per Michele Pirro, più che altro, due passerelle celebrative. Già campione in carica tricolore, il pugliese del team Barni a Vallelunga correrà comunque per ripetere quanto fatto sino ad oggi: vincere il più possibile, portando in alto il numero 51: "Concludiamo una stagione iniziata con diverse incognite - le sue parole durante la diretta con lo staff Federmoto - tra cui l'utilizzo della centralina elettronica MoTec. Settarla al meglio si è rivelato complicato, specialmente nelle prime uscite. Infatti, ho dovuto usare tutto il mestiere e la tecnica a mia disposizione".<

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi