MotoGP, Bastianini: “Buon momento per me, ma la qualifica resta un disastro”

MotoGP, Bastianini: “Buon momento per me, ma la qualifica resta un disastro”

"Qui a Misano ho vissuto uno dei sabati migliori, quindi spero di replicare. Sto facendo passi avanti insieme al team. Ducati in MotoE? Una sorpresa, mi piacerebber provare la moto"

Casa dolce casa. Per Enea Bastianini Misano è sempre stata casa, ma dopo aver conquistato proprio in Romagna il primo podio in MotoGP lo è probabilmente diventata ancora di più. Ed è con questo spirito che il riminese è pronto a tornare in pista, consapevole di essere in un momento più che positivo.

“Sono molto felice delle mie ultime gare. Il podio a Misano è stato incredibile ed anche ad Austin le cose sono andate molto bene, nonostante il grande caldo. Insieme al team sto lavorando bene - conferma Enea - compiendo passi avanti: Misano mi piace molto, ma le condizioni saranno diverse rispetto alla prima gara quindi staremo a vedere”.

Il piano per il weekend non è ancora definito, tranne per quanto concerne le qualifiche, per le quali urge trovare una soluzione.

“Sto lavorando sulle qualifiche, che finora sono spesso state un disastro per me. Qui ho fatto una delle mie migliori prestazioni anche in qualifica, quindi spero di ripetermi per mettermi nelle condizioni di fare una buona gara”.

Bastianini: "Mi piacerebbe provare la MotoE Ducati"


In attesa di scendere in pista Bastianini commenta anche la notizia del giorno, ossia l’arrivo di Ducati in MotoE, non nascondendo una certa curiosità nei confronti della moto che uscirà presto dai cancelli di Borgo Panigale. “Per me è una sorpresa. Non so se si possa fare una moto desmo elettrica (ride ndr): certamente sarà potente, e mi piacerebbe provarla”.

In conclusione Enea dice la sua su quanto accaduto ad Austin in Moto3, e manifesta il suo appoggio nei confronti del pugno duro usato dalla safety commission.

“Quanto accaduto ad Austin è stato brutto. Non so quale sia la chiave per cambiare le cose, dato che la safety commission parla molto con i piloti della MotoGP, ma forse troppo poco con quelli della Moto3, che spesso sono molto giovani”.

MotoGP Misano, Marquez: “Miglioro troppo lentamente per i miei gusti”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi