MotoGP, Ciabatti e la caduta di Bagnaia a Misano: “Così fa male”

MotoGP, Ciabatti e la caduta di Bagnaia a Misano: “Così fa male”

Il direttore sportivo Ducati si è complimentato con Quartararo, ma ha puntato gli obiettivi delle ultime due gare e ha rinovato la sfida al francese nel 2022

25 ottobre

Con la caduta di Pecco Bagnaia (qui le sue dichiarazioni) è sfumata ogni possibilità di Ducati di vincere il titolo piloti, che è andato ad un Fabio Quartararo che nel corso della stagione è stato, obiettivamente, il più forte. Il piemontese ce la stava mettendo tutta per tenere aperto il campionato e vincere a Misano, nel giorno dell’ultima gara di Valentino Rossi, sarebbe stato per lui un valore decisamente aggiunto, ma a quattro giri dal termine il sogno si è infranto.

"Le possibilità erano poche"


Ovviamente siamo dispiaciuti” ha ammesso il direttore sportivo Paolo Ciabatti al sito ufficiale motogp.com , “Pecco stava facendo una gara fantastica, stava spingendo molto ed era primo. A cinque giri dalla fine una caduta così fa male, anche se ovviamente le possibilità di tenere aperta la lotta al titolo erano veramente poche, bisognava vincere e sperare che Quartararo arrivasse indietro per poter lottare ancora a Portimao”. Quei 52 punti di vantaggio del francese erano decisamente tanti, ma si sa quanto a volte può essere imprevedibile il motociclismo.

L'obiettivo delle ultime due gare


Il dirigente si è poi tolto il cappello davanti al campione del mondo 2021 di MotoGP: “Congratulazioni a Quartararo e alla Yamaha, hanno fatto davvero un gran campionato, è un titolo meritato". Il suo sguardo si è poi posato sul prossimo traguardo: "Il nostro obiettivo è la classifica costruttori. Siamo in testa e anche oggi abbiamo fatto punti importanti grazie a Enea Bastianini (terzo di nuovo a Misano, ndr). Vogliamo rivincere la classifica costruttori". E pensando al 2022 è già pronto, di nuovo, a sognare: "Il prossimo anno sarà eccitante, proveremo a prenderci una rivincita".

MotoGP Misano, Petrucci abbattuto: "Avrei voluto salutare il mio pubblico"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi