MotoGP, Ciabatti e la caduta di Bagnaia a Misano: “Così fa male”

MotoGP, Ciabatti e la caduta di Bagnaia a Misano: “Così fa male”

Il direttore sportivo Ducati si è complimentato con Quartararo, ma ha puntato gli obiettivi delle ultime due gare e ha rinovato la sfida al francese nel 2022

25 ottobre

Con la caduta di Pecco Bagnaia (qui le sue dichiarazioni) è sfumata ogni possibilità di Ducati di vincere il titolo piloti, che è andato ad un Fabio Quartararo che nel corso della stagione è stato, obiettivamente, il più forte. Il piemontese ce la stava mettendo tutta per tenere aperto il campionato e vincere a Misano, nel giorno dell’ultima gara di Valentino Rossi, sarebbe stato per lui un valore decisamente aggiunto, ma a quattro giri dal termine il sogno si è infranto.

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi