MotoGP, mea culpa Quartararo: “Assetto sbagliato, impossibile essere efficace”

MotoGP, mea culpa Quartararo: “Assetto sbagliato, impossibile essere efficace”

"Ho usato un set up che a volte funziona ed altre no, oggi è andata male. Domani tornerò indietro e monterò la media, cercando di essere veloci. Non so se potrò puntare alla vittoria"

Fabio Quartararo è stata una certezza del fine settimana fino alle FP3 di questa mattina, ma una volta arrivato il momento della qualifica tutto è cambiato. La settima piazza ottenuta in Q2 infatti non può soddisfare il fresco campione del mondo, che analizza il tutto con lucidità. 

“Ho usato un assetto che a volte funziona ed a volte no - spiega Fabio - ed oggi è andata male. Di conseguenza ho perso velocità: il quarto settore è sempre stato il mio punto forte, ma in qualifica non riuscivo a curvare. Inoltre l’aderenza era minore rispetto a ieri, così ho alternato buoni settori ad altri negativi”.

Quartararo: “La gara sarà un’esperienza”


Andando a ritroso il francese analizza anche quanto accaduto in FP4, dove sono iniziati a sorgere i primi problemi.

“Ho iniziato a faticare in FP4, dove ho capito che probabilmente la media al posteriore è la soluzione migliore, anche se domattina farò delle ulteriori prove. Una volta arrivato alla Q2 la moto ha iniziato a muoversi tanto, quindi dobbiamo assolutamente fare delle modifiche. Avvallamenti? Non ne ho trovati tanti, quindi non credo dipenda da quello”.

Ora dunque c’è da pensare ad una gara in rimonta, seppur da una settima posizione che non preclude nulla, contro un plotone Ducati molto agguerrito.

Fino a questa mattina ho avuto un buon ritmo, incredibile potrei dire, quindi per la gara posso essere positivo. Non so se potrò lottare per la vittoria: certamente sarà una corsa lunga e tornerò all’assetto avuto fino a stamane, ma molto dipenderà da se ritroverò o meno le giuste sensazioni. Certamente sarà un’esperienza”. 

MotoGP, il Dottor Costa commenta l'assenza di Marc Marquez dal GP Algarve

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi