MotoGP Algarve: vittoria da dominatore di Bagnaia, a terra Quartararo

MotoGP Algarve: vittoria da dominatore di Bagnaia, a terra Quartararo© Milagro

In una gara interrotta dalla bandiera rossa al penultimo giro, Pecco non sbaglia nulla, precedendo Mir ed il compagno Miller, che regola Marquez. 9° Bastianini, punti per Marini e Rossi

Pecco Bagnaia über alles. Difficile trovare altre parole per riassumere la gara del pilota Ducati, che a Portimao non ha sbagliato essenzialmente nulla regalando alla casa di Borgo Panigale il titolo costruttori. Dopo aver perso la testa della corsa allo start (a favore di Jack Miller) il piemontese l’ha subito riconquistata alla curva tre, per poi non lasciarla più sino al penultimo giro, quando l’incidente tra Iker Lecuona (colpevole di un’entrata fuori misura) e Miguel Oliveira alla curva 13 ha portato all’esposizione della bandiera rossa. 

Poco è cambiato per Bagnaia, che giro dopo giro ha sfiancato la resistenza di Joan Mir, ottimo secondo davanti a Jack Miller, che invece ha avuto vita più dura contro un tonico Alex Marquez, il cui ultimo attacco al podio è stato vanificato dall’inaspettata bandiera rossa. Ottima comunque la prova dello spagnolo, miglior pilota Honda davanti a Johann Zarco.

Top ten per Bastianini, a terra Quartararo


 Il francese del team Pramac ha vinto il titolo di miglior pilota indipendente ed ha preceduto Pol Espargarò, risultando l’unico francese al traguardo: il connazionale Fabio Quartararo infatti ha visto la sua corsa interrompersi a cinque giri dal termine, quando una perdita di anteriore alla curva cinque lo ha portato alla caduta. 

Tornando alla classifica settima piazza per Jorge Martin, ora a pochi punti da Enea Bastianini nella corsa al titolo di rookie of the year, con il romagnolo nono in rimonta davanti a Brad Binder. Punti anche Luca Marini 12°, proprio davanti al fratello maggiore Valentino Rossi, primo pilota Yamaha al traguardo (!).

Questo anche in virtù della 14° piazza di Andrea Dovizioso, ed alla 17° di un più che affaticato Franco Morbidelli. Giornata amara infine per Aprilia, con Aleix Espargarò a terra in curva uno e Maverick Vinales 16°.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi