MotoGP, Davide Brivio rivela: “Rossi fu vicino alla F1, così prendemmo Lorenzo”

MotoGP, Davide Brivio rivela: “Rossi fu vicino alla F1, così prendemmo Lorenzo”© Milagro

L'ex team manager Suzuki ha ricordato i momenti che portarono all'ingaggio di Jorge Lorenzo da parte di Yamaha, nel periodo in cui Valentino Rossi fu davvero vicino al passaggio tra le quattro ruote

Nel 2006, stagione in cui Valentino Rossi vide sfuggire il Mondiale tra le mani di Nicky Hayden, per il pesarese ci fu la concreta ipotesi di passare in Formula 1. Una sliding doors di cui si è tanto parlato nel corso degli anni e che ancora tiene banco nei discorsi di Davide Brivio, che all’epoca ricopriva il ruolo di team manager della squadra factory Yamaha.

La contromossa Yamaha


Il brianzolo, ora passato nel Circus con i colori Alpine, è tornato a parlare di quei momenti in occasione dell'ultima gara di Rossi in MotoGP. “Nel 2006 fece dei test con la Ferrari a Valencia, l’ipotesi di passare in Formula 1 era seria e concreta”, è il ricordo del brianzolo ai microfoni di Sky Sport.

L’addio del pesarese avrebbe lasciato un vuoto nel box della Casa di Iwata, che decise così di cautelarsi. “In Yamaha eravamo in difficoltà, ci chiedevano cosa avremmo fatto se Vale fosse andato via”. Ecco spiegato l’ingaggio di Jorge Lorenzo: “L’arrivo di Jorge fu dovuto a questa situazione: per prepararci al futuro senza Valentino”.

Alla fine, Rossi decise di continuare in MotoGP, affiancando proprio il maiorchino nei periodi 2008-2010 e 2013-2016: “In realtà, si è ritirato prima Lorenzo di Valentino”, sorride per concludere Brivio.

MotoGP: dai piloti al murales, quanti omaggi per Valentino Rossi

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi