MotoGP Valencia, Bagnaia: “Bello aiutare Vale, ma ho rischiato il tamponamento”

MotoGP Valencia, Bagnaia: “Bello aiutare Vale, ma ho rischiato il tamponamento”© Milagro

Pecco ci scherza su: "Forse è entrato nel mio tunnel d'aria, succede spesso. Non ero mai stato veloce a Valencia quindi sono contento, ora devo solo smettere di cadere in curva due"

13 novembre

Anche nel sabato di Valencia Pecco Bagnaia ha fatto chiaramente sentire la propria voce. Solamente uno straripante Jorge Martin infatti ha tolto la pole position dalle mani del piemontese, secondo nonostante una scivolata senza conseguenze nell’ultimo giro utile.

“Sono molto contento del risultato di oggi – spiega Pecco – in primis perché a Valencia non sono mai andato forte. L’unica cosa rimasta uguale è il fatto che cado alla curva due: questa pista ha un’aderenza strana, sembra sempre che le gomme non facciano presa, ed in quella curva sembra sempre di arrivare con le ruote bloccate. A parte ciò partire secondo va bene, Jorge (Martin ndr) ha meritato la pole, anche perché io certamente non avrei migliorato il mio tempo all’ultimo giro”

Il risultato di Pecco (e non solo) conferma il grande potenziale della Ducati in qualifica, che ora deve diventare ugualmente costantemente performante anche in gara.

“Dalla gara di Assen ad oggi sono sempre partito in prima fila, il che è importante e significa che le qualifiche le abbiamo sistemate, mentre per la gara stiamo lavorando. Il problema è la gestione delle gomme: in Ducati guidiamo tutti in modo diverso ma alla fine tutti hanno bisogno di staccare forte e fare percorrenza, cose su cui appunto stiamo lavorando. Nelle prove io cerco di fare più giri possibile al limite, il che mi aiuta”.

Bagnaia: “Ho le idee chiare sulle gomme”


Parlando di gara domani sarà il momento dell’ultima dell’anno, per la quale il numero 63 sembra avere le idee chiare, almeno in materia di gomme.

“Il consumo delle gomme è altissimo a sinistra, probabilmente perché le si fa scivolare tanto, così ho pensato di lavorare sulla morbida ottenendo buone risposte, migliori della dura. Poi però ho messo la media ed ho subito migliorato, quindi penso di avere le idee chiare ora su cosa usare in gara (dura davanti e media dietro ndr), come penso molti altri”.

L’ultima battuta infine è per Valentino Rossi, trainato da Pecco nelle prime fasi della Q2, fino a quando un dritto di Valentino non ha quasi portato al tamponamento.

“Ho rischiato di farmi tamponare (ride ndr). Non so cosa sia successo ma Vale potrebbe aver avuto lo stesso problema mio in Qatar: probabilmente è entrato nel mio tunnel d’aria, e quando ha frenato la moto ha accelerato. E’ un qualcosa che accade spesso, ma dopo andrò a chiederglielo. In ogni caso aiutare Vale è il minimo che potessi fare”.

Moto2, GP Valencia: Simone Corsi in pole nove anni dopo

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi