MotoGP Valencia, Mir... vede Rosso: "Mi sento circondato dalle Ducati"

MotoGP Valencia, Mir... vede Rosso: "Mi sento circondato dalle Ducati"© Milagro

Altra buona prestazione in qualifica per il due volte campione del mondo, che domani dovrà lottare contro le Rosse di Borgo Panigale. Ecco le sue dichiarazioni a fine giornata 

Termina in crescendo la stagione della Suzuki, come dimostrano i risultati ottenuti in qualifica da Alex Rins e Joan Mir. È proprio il campione del mondo a dirsi entusiasta per i miglioramenti mostrati dalla sua GSX-RR nel weekend di Valencia.

“Sono felice della mia giornata, ho compiuto un deciso passo avanti rispetto a venerdì”, racconta Mir dopo il quarto posto ottenuto in Q2. “Mi sentivo forte sulla moto e credo che sarò in grado di lottare con gli altri in gara. Anche Alex va forte e questo è un bene per il team”.

MotoGP, Rossi: "Io, Cairoli, Raikkonen e la Pellegrini: è l'anno dei grandi ritiri"

Mir: "Finalmente competitivi in qualifica"


Il maiorchino, sempre consistente in gara, sembra aver finalmente trovato la giusta velocità anche in prova. “Da Aragon a Misano 1 abbiamo compreso qualcosa in più: fino a quel momento, avevo sempre faticato con le gomme nuove, non riuscivo a farle lavorare al meglio – racconta Joan - La seconda generazione dell’abbassatore ci sta aiutando molto”.

In vista della gara, l’alfiere Suzuki sembra aver le idee abbastanza chiara riguardo le gomme da montare: “Sarà più facile del normale scegliere la mescola per il GP. Con la morbida sarebbe difficile concludere la gara, quindi opteremo per la media o dura, sceglieremo in base alla temperatura che troveremo domani”.

Desmosedici, che velocità 


Mir punta alla vittoria del GP, ma lottare con le Ducati sembra molto difficile. “Sarà complicato. Mi sento circondato da loro (ride, ndr). Quest’anno hanno dimostrato un grande potenziale, contro di loro devo guidare in modo differente per poter essere veloce, ma non è così semplice. Suppongo che avranno dei punti deboli, cercherò di sfruttarli”.

Prima di concludere, abbiamo chiesto a Joan un parere sulla Shoulder Cam utilizzata da Fabio Quartararo: “Con quella telecamera si possono scoprire molte informazioni sulla concorrenza, ma io non ho notato nulla di strano. In futuro potrebbe tornare utile averne una su ogni moto”.

GP Valencia: chi vincerà l'ultima gara della MotoGP? Vota

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi