MotoGP Valencia, Quartararo: “Ho vinto il titolo con la moto che era di Vale”

MotoGP Valencia, Quartararo: “Ho vinto il titolo con la moto che era di Vale”© Milagro

Il francese ha chiuso la stagione con il quinto posto nel weekend del ritiro di Rossi: "E' sempre stato il mio idolo, questo è un giorno complicato ma speciale. L'anno prossimo sarà difficile ripetersi"

Il fine settimana di Valencia non è stato particolarmente semplice per il campione del mondo Fabio Quartararo, che in sella alla Yamaha M1 ha faticato più del previsto riuscendo comunque a chiudere la in quinta posizione alle spalle delle Ducati e della Suzuki di Mir.

Il weekend al Ricardo Tormo è stato ugualmente speciale per Fabio, che ha assistito da vicino al ritiro del proprio idolo Valentino Rossi: “Non è stato un fine settimana facile per me e per la squadra, visto che abbiamo fatto fatica ad essere veloci e anche in gara non siamo riusciti a stare vicino alle Ducati, ma è stata comunque una domenica speciale. Sapevo che avrei dovuto fare qualcosa per omaggiare Valentino, che è stato il mio idolo d'infanzia, perciò ho deciso di effettuare il giro d'onore con la sua bandiera”.

MotoGP Valencia, Bagnaia: "Grazie Vale, senza di lui non sarei qui"

Quartararo: “Felice di aver vinto il titolo con la moto di Valentino”


E' stato tutto davvero emozionante per me. Vedere le nove moto con cui Rossi ha vinto i titoli è stato incredibile e ho avuto anche l'opportunità di salirci sopra”, ammette il francese. “Sono ancora più felice per aver conquistato il mondiale da pilota ufficiale Yamaha, prendendo proprio quel posto lasciato libero lo scorso anno da Valentino all'interno del box”.

So che molti tifosi, specialmente in Italia, erano scettici nei miei confronti, ma credo di aver conquistato la loro fiducia quest'anno. Guido la moto che l'anno scorso era di Vale, è vero, ma non prenderò mai il suo posto nella storia”, prosegue il numero 20.

Moto2, GP Valencia: a Fernandez la gara, a Gardner il mondiale

“L'anno prossimo sarà difficile confermarsi”


Infine, non è mancato uno sguardo verso la stagione 2022 in cui Quartararo tenterà di confermarsi campione: “Sicuramente non sarà facile ripetersi l'anno prossimo, perchè la concorrenza sarà davvero agguerrita. Le Ducati vanno fortissimo dappertutto e con tanti piloti, ma anche Mir e probabilmente Marquez saranno pronti a lottare, perciò spero che da parte di Yamaha ci sia il giusto appoggio. Sarebbe bello avere già nei prossimi test una moto con qualche cavallo in più, per poter faticare meno nel confronto diretto con Pecco e gli altri piloti Ducati”.

GP Valencia, Martin: "Ho dato tutto per tenermi il secondo posto"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi