Tecnica MotoGP: a cosa lavorano le squadre? Le novità viste in pista a Jerez

Tecnica MotoGP: a cosa lavorano le squadre? Le novità viste in pista a Jerez© MotoGP

I team stanno lavorando duramente in vista della nuova stagione, con la Ducati che sembra un passo avanti alla concorrenza. Vediamo quali soluzioni hanno già iniziato a testare in Andalusia

L’inverno è il momento del letargo per il mondo dei motori, ma non per gli ingegneri, che continuano a lavorare duramente per sviluppare le moto in vista della nuova stagione.

In tal senso, i recenti test MotoGP svolti a Jerez hanno dato diverse indicazioni sul lavoro effettuato dalle varie Case per il 2022 e su quelle che saranno le principali aree di intervento e sviluppo, in vista della prossima stagione.

MotoGP: Bagnaia-Morbidelli, chi avrà più chance nel 2022

Yamaha


Partiamo dalla Yamaha, campione in carica con Fabio Quartararo. Il lavoro di Iwata continua a concentrarsi su due aree: aerodinamica e telaio, anche se i piloti continuano a chiedere maggiore potenza. I tecnici giapponesi hanno portato in Andalusia una carena rivista, con forme più rastremate, che aiutano nella penetrazione aerodinamica, e un telaio differente per migliorare la percorrenza in curva. Ma, secondo Quartararo, tali obiettivi non sono stati raggiunti: “Abbiamo provato alcune cose, compreso un nuovo forcellone, ma è stato un test davvero simile a quello di Misano. Purtroppo non ho trovato ciò che speravo”, aveva dichiarato il francese al termine della due giorni.

1 di 4

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi