MotoGP, Rivola: “Dispiace non aver avuto Fausto Gresini con noi”

In piena pausa invernale non si ferma il lavoro della Casa di Noale, e l’ad di Aprilia Racing ci ha raccontato l'emozione del podio, il dietro le quinte e come sono i due piloti

5 giorni fa

Il 2021 sarà un anno che Aprilia ricorderà principlamente per il grande risultato raggiunto, il primo podio in MotoGP, con Aleix Espargarò a Silverstone. Un traguardo che però non basta alla Casa di Noale e l'ad Massimo Rivola ha commentato: “È stata una sorte di liberazione per me e penso anche per Aleix (Espargarò, ndr) che lo voleva a tutti i costi. Sono molto contento che è stato proprio il nostro Capitano a raggiungerlo. Dispiace non aver avuto Fausto (Gresini), ma è stata una spinta in più per poterglielo dedicare”. Una grande emozione di cui non c'è da accontentarsi: “Vorrei che fosse il primo di una serie…

Tutti al lavoro


La pausa invernale è particolarmente impegnativa per tutte le Case costruttrici che a febbraio torneranno in pista con le novità. “Ogni anno abbiamo ridotto il gap dalla vetta, ora arriva la parte più difficile” ci ha raccontato Rivola che quest'anno vedrà scendere in pista la coppia formata da Aleix e Maverick Vinales.
Aleix Espargarò è pronto a cominciare la sua sesta stagone con questi colori e di lui ha detto: “Un rapporto molto intenso perché è una persona che vive sempre al massimo le sue emozioni, nel bene e nel male". Le aspettative sono alte: “Siamo molto fieri della nostra italianità e del nostro gruppo. Il Gruppo Piaggio è una potenza nel mondo della mobilità in generale e poter essere noi, come racing, il faro tecnologico del Gruppo è una responsabilità e un orgoglio.

Nel video, l'intervista completa.

MotoGP, Lin Jarvis precisa: "Ci mancano cavalli, ma già da molto tempo"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi