MotoGP, Rivola: “Team satellite Aprilia? Piuttosto un Junior Team”

MotoGP, Rivola: “Team satellite Aprilia? Piuttosto un Junior Team”© Luca Gorini

“Il budget cap potrebbe aiutare dei nuovi team ad entrare in MotoGP” spiega l’AD della Casa di Noale, durante l’Aprilia All Stars

Continua a tenere banco la situazione Suzuki in questo periodo di pausa della MotoGP. Nonostante non ci sia ancora il comunicato ufficiale, la casa di Hamamatsu vorrebbe congedarsi dal Motomondiale a fine stagione ma la piccata risposta di Dorna sembra complicare le cose al team capitanato da Livio Suppo.

L'eventuale uscita di Suzuki libererebbe un posto ambito da tanti team. Della situazione ne gioverebbe sicuramente Aprilia, ma stando alle "sue" regole: non un team satellite ma uno Junior Team in grado di far crescere ulteriormente la RS-GP e formare nuovi piloti ed ingegneri per il team ufficiale.

Le parole di Massimo Rivola


Massimo Rivola, AD di Aprilia, dal palco dell’Aprilia All Stars in corso di svolgimento a Misano, ha parlato sia dell’idea del budget cap stile Formula 1 che dell’ipotesi di un team satellite. 

Massimo, un sistema come il budget cap può fermare l’emorragia di case che lasciano? 

Il budget cap può bilanciare le prestazioni ed una new entry può essere attratta dal fatto che tutti hanno gli stessi soldi per investire su una moto e tutti possono essere competitivi. E’ altresì vero che non è del tutto controllabile e difficile da gestire perché la Federazione deve mettere d’accordo tutti. In Formula 1 più o meno funziona, perché dovrebbe funzionare qui? Tutti vogliono vincere e non credo che accetterebbero di buon occhio. Io ne sarei felice.”

Che percentuali ci sono di vedere un team satellite l’anno prossimo?

Già dall’anno scorso parlavamo di un team satellite. Non siamo però interessati a vendere le moto. Quello che cerchiamo, se c’è l’occasione, è avere una sorta di “Junior Team”, un team che possa lavorare fianco a fianco con noi per sviluppare la moto e far cresce piloti ed ingegneri.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi