Zero punti in sette Gran Premi: Fernandez è pilota da MotoGP?

Zero punti in sette Gran Premi: Fernandez è pilota da MotoGP?

Il rookie spagnolo ha saltato Portimao e Jerez per infortunio, e nelle restanti gare ha un sedicesimo posto quale miglior risultato. Il passaggio dalla Middle Class alla categoria regina è stato avventato?

17 maggio

Giudicare è facile, soprattuto se lo si fa seduti davanti a un computer, mentre a guidare una MotoGP sono gli altri. Ci tocca farlo, rimanendo sempre nell'ambito del rispetto e fornendo una breve analisi del pilota in oggetto: Raul Fernandez, quest'anno rookie di categoria, al momento a quota zero in quanto a punti siglati.

Zero su sette: Fernandez si è però fatto male


Sette per venticinque fa 175, ovvero il punteggio massimo disponibile dal primo appuntamento 2022 all'ultima corsa disputata a Le Mans. Dal Qatar alla Francia, il pilota che ha racimolato il maggior numero di punti e Fabio Quartararo, dall'alto della vetta detenuta a quota 102. L'ultimo nome della lista è Raul Fernandez, perché Lorenzo Savadori e Stefan Bradl hanno partecipato a tappe in qualità di wild card. 

Invece, lo spagnolo del team Tech3 è titolare della KTM satellite messa in pista dalla squadra di Hervè Poncharal. Formazione che ha due debuttanti, provenienti entrambi dalla Moto2, categoria in cui si sono contesi il titolo 2021: ha avuto la meglio Remy Gardner, ieri e oggi compagno di box del ventunenne madrileno.

Ventunenne che, contrariamente all'australiano, non ha ancora mosso la propria classifica: il figlio di Wayne si è spaventato, però ha totalizzato tre punti, lui nessuno. Dalla sua, poco favorevole l'infortunio rimediato a Portimao, con conseguente rinuncia al Gran Premio. Pure la tappa di Jerez è stata vissuta da spettatore.

Promozione "indesiderata" da Raul?


Se ricordate, l'anno scorso Raul si dimostrò sorpreso e contrariato, nell'apprendere della promozione conquistata per la MotoGP. Come sarebbe a dire, tutti i piloti agognano tal traguardo, Fernandez no? Sì, ma lo spagnolo ne è venuto a conoscenza "indirettamente", e non in prima persona.

Se avete qualche dubbio a riguardo, leggete qui. Il diretto interessato avrebbe voluto continuare almeno di un anno la carriera nella Moto2, magari vincendo il campionato, cosa sfuggitagli e riuscita a Gardner. Invece, via, subito sulla complicata RC16, in mezzo a gente come Enea Bastianini, Aleix Espargarò & soci.

Per quanto elencato, e considerando i pochi sorrisi esibiti da Lusail al Bugatti, diciamo che Fernandez sia come un pesce fuor d'acqua in MotoGP. Ehi, per ora, ovviamente. Siamo pronti a smentire la tesi, cambiando idea. Se lui, tuttavia, cambia velocità e prestazioni. 

Gli altri rookie meglio di Raul: Bezzecchi su tutti


Si può sostenere che la KTM Tech3 non sia propriamente la moto più performante del lotto, aggiungiamo che anche le due RC16 ufficiali - Brad Binder, secondo in Qatar, Miguel Oliveira al successo in Indonesia - stiano attraversando un periodo complicato, ma gli altri rookie di classe stanno facendo meglio di Raul.

Diciottesimo, diciassettesimo, sedicesimo, diciannovesimo, non partito, non partito, non ha visto il traguardo. Questo il ruolino di Fernandez, mentre anche Fabio Di Giannantonio ha 3 punti - come Gardner - il criticatissimo Darryn Binder 6, Marco Bezzecchi 19.

Il piatto dello spagnolo piange e, al momento, difficile intravedere una possibile via di uscita. Sappiamo come egli sia giovane e talentuoso, ci rediamo anche conto di come la MotoGP possa bruciare chi non si faccia trovare pronto. Piloti, tecnici e giornalisti inclusi.

SBK e MotoGP: paghi uno, vedi due a Misano

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi