MotoGP, Viegas rivela: "Una nuova Casa vuole prendere il posto di Suzuki"

MotoGP, Viegas rivela: "Una nuova Casa vuole prendere il posto di Suzuki"© GPAgency

Il presidente della FIM tra SBK e MotoGP: "E' giusto che vi siano differenze. Suzuki avrebbe dovuto parlare con noi prima di tutto"

“Sono stato un giornalista in passato, e ho sempre considerato poco importante la FIM. Ora ne ho capito il fondamentale ruolo, e vorrei che anche tutti gli altri lo facessero”. A pronunciare tali parole è Jorge Viegas, presidente della FIM, che sin dal giorno del suo insediamento ha voluto portare un fonte vento di cambiamento. Un qualcosa dimostrato anche ad Estoril, quando ha voluto presentare tutti i membri della FIM alla stampa, per farne capire il grande lavoro. “Non sono i piloti che lavorano per noi – le parole di Viegas – ma il contrario, ed è giusto che sia così”.
 
E’ soddisfatto della crescita della MotoGP e della Superbike?

“Molto soddisfatto di entrambi i campionati. Onestamente ero un po’ in apprensione per la SBK, data la grande crescita della MotoGP, ma guardando i dati tutti gli indicatori sono positivi in entrambi i campionati, il che mi rende molto felice”.
 
In tanti si lamentano delle differenze tra i due campionati in termini di numeri ed eventi correlati. E’ possibile avvicinare la SBK alla MotoGP?

“Ci sono stata tante polemiche legate a questo aspetto quando la SBK era sotto la gestione Flammini: ora i due campionati sono molto diversi, e Dorna vuole che la Superbike sia un campionato di valore, non un riempitivo. Credo che vi debba sempre essere una differenza marcata tra i due campionati, il che è normale e giusto. In Superbike c’è un glamour particolare, lo sento”.

Viegas: “Suzuki avrebbe dovuto parlare con Dorna e FIM prima di muoversi”

Qual è l’obiettivo da raggiungere per la SBK del futuro?

“Credo che la cosa migliore sia il giusto bilanciamento tra le case, per il quale ci stiamo impegnando a fondo, dato che questo aiuta lo spettacolo”.
 
Parlando di case, cosa ne pensa del caso Suzuki?
 
“Penso che Suzuki avrebbe dovuto parlare con Dorna e FIM prima di far trapelare la notizia. Capisco che stiano affrontando un momento difficile dal punto di vista economico, ma è la seconda volta che lasciano, il che mi dispiace”.
 
Pensa che alcune case potrebbero entrare a breve in Superbike? Aprilia?

“Non penso, dato che Aprilia sta facendo un eccellente lavoro in MotoGP e sta investendo molto. Al momento siamo soddisfatti delle sei case presenti”.
 
Ed in MotoGP invece?
 
“Una casa sta parlando con Dorna per sostituire Suzuki, ma non posso dire di più”.
 
Come vede Toprak in MotoGP?
 
“Mi piacerebbe vederlo in MotoGP, come mi sarebbe piaciuto di vedere Rea. Sono entrambi grandi talenti”.

SBK, Razgatlioglu: "La M1? Potrebbe piacermi, oppure no.."

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi