MotoGP: per Morbidelli il 2022 sta diventando un incubo

MotoGP: per Morbidelli il 2022 sta diventando un incubo© Luca Gorini

Franco era atteso ad alti livelli in questa stagione, ma i limiti della M1 stanno prendendo il sopravvento

In casa Yamaha, o per essere ancora più precisi nel box ufficiale Yamaha, si ride e si piange allo stesso tempo. Esatto perché se da una parte si posso celebrare i trionfi di Fabio Quartararo, attualmente padrone indiscusso della MotoGP, dall’altra non si posso non constatare le evidenti fatiche di Franco Morbidelli, alle prese con un vortice di prestazioni negative.
 
Un vortice iniziato nella seconda parte del 2021, quando Franco - rientrato a Misano dopo il problema al ginocchio - è salito in sella alla M1 ufficiale lasciata libera da Maverick Vinales. Le gare della stagione passata hanno rappresentato per il romano - residente a Tavullia - un lungo test, che sulla carta avrebbe dovuto portare i suoi benefici nel 2022, quando la M1 - altrettanto sulla carta - sarebbe dovuta divenire una moto più adatta al numero 21.

Speranze non mantenute (per ora)


Purtroppo però la realtà attuale è ben diversa, dato che sin dal Qatar - fatta eccezione per la quinta piazza a fine Day 1 - Morbidelli non è riuscito a raccogliere quanto sperato, faticando spesso e volentieri nelle parti meno nobili della classifica. La classifica di conseguenza non può che riflettere tutto questo, con Franco solamente 19° a quota 25 punti, 10 in meno - ad esempio - del compagno di Academy Marco Bezzecchi.
 
I problemi che affliggono Morbidelli sono chiari: la M1 2022 necessita di un tipo di guida particolare, che al momento pare avere solo Quartararo. Tutte le modifiche di assetto di conseguenza sembrano essere inutili, nonostante gli spiragli di luce che, ascoltando le parole di Franco nel corso del weekend, sembrano aprirsi saltuariamente.
 
Una matassa dunque difficile da sbrigliare quella dell’ex campione Moto2, che nemmeno due anni fa si laureava vicecampione del mondo in MotoGP, specie se si guarda al futuro: Franky infatti ha un contratto con Yamaha anche per la prossima stagione che, se non vi saranno cambiamenti tecnici importanti - cosa difficile da ipotizzare viste le prestazioni del capitano Quartararo - rischia di essere una vera via crucis.

Orari TV MotoGP Olanda 2022: gara in diretta su Sky e Now, differite su TV8

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi