MotoGP, anche in questo mondo apparentemente perfetto si fanno errori

MotoGP, anche in questo mondo apparentemente perfetto si fanno errori© Luca Gorini

L’ultima gara in Giappone ha mostrato alcune delle debolezze dei piloti e del paddock in generale

27 settembre

Quello di Motegi è stato un weekend davvero turbolento e strano per il circus del motomondiale. Arrivati sull’isola le previsioni erano più che proibitive, non si sapeva cosa aspettarsi da quei nuvoloni sopra il circuito.

Alla fine il round è proceduto secondo i piani, si è saltata solo la sessione di terze libere a causa dei ritardi dovuti alla pioggia che ha bloccato le categorie minori. La gara poi ha visto trionfare il pilota Ducati Jack Miller con dietro Brad Binder con la KTM e Jorge Martin pilota Pramac. Ma come avete potuto notare dei primi tre piloti in classifica mondiale non abbiamo notizie.

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi