Ai test di Valencia mancavano Simone Corsi e Mattia Pasini, i due piloti del Team Forward. E la cosa ha ovviamente scatenato illazioni, specialmente di questi tempi, dove i soldi di certo non abbondano. Ed ecco a stretto giro di posta il comunicato con il quale la squadra spiega che invece sarà a Jerez, la prossima settimana con un nuovo progetto. Il team NGM Forward Racing scenderà in pista con un’inedita soluzione tecnica: la Forward KLX. La moto nasce dall’esperienza maturata negli anni attraverso la collaborazione con tutti i migliori produttori di telai per Moto2 e si basa sul telaio Kalex Campione del Mondo 2013. Il progetto, che ha preso vita dopo i test di Valencia dello scorso novembre, con diverse prove in circuito ad Almeria in collaborazione con FTR, vanta il supporto di tutti i partner tecnici del team NGM Forward Racing MotoGP quali Ohlins, Brembo, Akrapovic, 2D e FTR stessa.   Marco Curioni - Managing Director “Ancora una volta il nostro Team fa onore al suo nome e anche in questa stagione Moto2 ci presentiamo con un progetto innovativo. Abbiamo esteso alla Moto2  la nostra visione della filosofia Open della MotoGP, scegliendo di non legarci a formule di partnership che non ci diano la libertà di azione che desideriamo. Crediamo che il telaio Kalex 2013 rappresenti ancora la miglior base in Moto2 e così abbiamo deciso di acquistarlo per completarlo in quelle aree tecniche in cui abbiamo visto possibilità di miglioramento. Stiamo lavorando su vari aspetti quali ad esempio il forcellone, l’aerodinamica e l’impianto elettrico scegliendo il meglio di ogni nostro partner. Da qui nasce il progetto Forward KLX… più Open di così.” Simone Corsi “Sono contento della scelta fatta dal team di correre con un telaio Kalex 2013. Credo che sia una moto competitiva considerando che è Campione del Mondo 2013. Abbiamo preferito continuare a sviluppare questo progetto, decidendo di saltare il test di Valencia, per essere pronti per Jerez. Non vedo l’ora di scendere in pista.” Mattia Pasini “Sono molto contento di intraprendere questa nuova strada per il 2014. Sono motivato a dare il massimo in sella a questa moto per riuscire a raggiungere buoni risultati. Non vedo l’ora di continuare a lavorare a Jerez in preparazione del campionato."