Sandro Cortese non ha cominciato benissimo la stagione della Moto2. In Qatar ha ottenuto il secondo posto in griglia, a 20 millesimi dalla pole, po però è stato vittima di un incidente al piede sinistro nel suo ultimo giro. Il pilota tedesco ha subito una frattura e una ferita profonda. Nonostante il forte dolore (e il gran gonfiore), il Campione del mondo Moto3 del 2012 si è riallineato sulla sulla griglia appena 24h piú tardi. In gara ha combattuto in condizioni proibitive, finendo all’ottavo posto, poi convertito in 7º a seguito della squalifica di Takaaki Nakagami. Si è trattato ad ogni modo del suo miglior piazzamento da quando ha fatto il salto nella classe Moto2 nel 2013. Una volta rientrato in Germania, gli è stato diagnosticata emorragia interna in tutto il piede sinistro. Il 24enne ha così dovuto restare a riposo forzato per altri tre giorni, prima di poter riprendere ad allenarsi. Dopo una settimana utilizza ancora le stampelle, ma solo prendersi cura del piede il più possibile. “Ieri abbiamo tolto i punti e il piede mi sembra messo bene. E’ soltanto un pó gonfio ai lati. La cicatrice ora deve guarire da sola. Ecco perché cerco di camminare a piedi nudi e usare le stampelle.”