Lo spagnolo Esteve Rabat ci ha creduto fino all'ultimo ed è stato premiato: alla diciassettesima tornata ha fermato il crono sul tempo di 2'10.135, rifilando 266 millesimi al francese Johann Zarco, che aveva detenuto la leadership del turno di qualifiche fino a quel momento. Per Rabat si tratta della seconda pole consecutiva dopo quella conquistata a Losail. A chiudere la prima fila, lo svizzero Dominique Aegerter, mentre lalfiere del Team Gresini Xavier Simeon ha spuntato il quarto tempo davanti all spagnolo Julian Simon. Il primo degli italiani è Simone Corsi: il romano scatterà dalla terza fila, con l'ottavo tempo, siglato in sella alla NGM dekl Team Forward Racing. Il sanmarinese Alex De Angelis (Suter) partirà dalla quattordicesima casella, mentre Mattia Pasini (Kalex) non è riuscito a scendere sotto il  ventesimo tempo. Scatterà al suo fianco un altro italiano, Franco Morbidelli, campione europeo della Stock 600 al primo contatto il tracciato texano e alla seconda gara in Moto2.  Ventiquattresimo crono per Lorenzo Baldassarri. Il "padrone di casa" Josh Herrin, unico pilota statunitense della Moto2, nonché campione in carica dell'AMA Superbike, ha siglato soltanto il ventisettesimo tempo in qualifica. Qui i risultati.