Esteve Rabat è l'uomo della pole in Moto2: lo spagnolo ha siglato il miglior crono in qualifica per la terza volta consecutiva,  anche se questa volta la sua partenza al palo se l'è conquistata con appena dieci millesimi di differenza sul francese Johann Zarco. Con una velocità massima di 263 km/h lo spagnolo ha siglato il tempo di 1'43''961, mentre il leader delle libere di ieri, nonostante la velocità di punta di 258,5 km/h, ha mancato la pole per un soffio. A chiudere la prima fila sarà l'ex campione europeo della Superstock 600 e della Coppa FIM 1000 Xavier Simon: con un colpo di coda all'ultimo passaggio il belga ha spinto in seconda fila Maverick Vinales, Jonas Folger e Luis Salom. Terza fila tutta italiana o quasi, con Mattia Pasini che ha conquistato il settimo tempo al penultimo dei diciannove giri percorsi. Al suo fianco partiranno il sanmarinese Alex De Angelis e Simone Corsi. Il romano ha lavorato molto nel turno ed è riuscito a limare un secondo e mezzo, risalendo dalla ventiseiesima posizione in cui era relegato fino alle libere di questa mattina. Passi in avanti anche per Franco Morbidelli, che ha migliorato di altri otto decimi la sua prestazione su giro, e ha conquistato la quindicesima posizione in griglia di partenza, girando in 1'44'787, a soli 8 decimi dalla pole. Ventunesimo tempo invece per Lorenzo Baldassarri. Da segnalare un'interruzione del turno con bandiera rossa per ripristinare la pista dopo la caduta, senza conseguenze fisiche, del campione del mondo della supersport Sam Lowes, che ha ripreso il via chiudendo con il ventiduesimo tempo. Qui i tempi.

Fiammetta La Guidara