A Le Mans, Jonas Folger partirà in pole nella gara della Moto2. Il tedesco, che è debuttante nella categoria, è il primo a dimostrarsi incredulo. “Tutto sta andando bene in questa stagione, meglio di quello che mi aspettavo - e prosegue: - Questo tracciato è diverso da quelli nei quali abbiamo corso finora, abbiamo dovuto  fare diversi cambiamenti. La Gara? Non so come andrà, non sono mai partito davanti a tutti”. Il miglior tempo del tedesco è stato 1’37”619. Secondo posto nella griglia di domani per lo spagnolo Tito Rabat, che ha appena 4 millesimi da Folger. Rabat, che è primo in calssifica,  finora ha vinto due gare, in e in Argentina, è stato penalizzato da una condizione fisica difficile: ha una colica renale e molti dolori. “È stato un week end fino a questo momento difficile, anzi, oggi non è andata poi così male. Ho avuto un problema al freno dietro”. Quattro Kalex nei primi 4 posti, con Salom che occupa la terza  casella in griglia e poi Kallio. Quinto posto per la Suter di Thomas Luthi. L’unico italiano della top ten è Simone Corsi, sesto tempo a 0.190. Il suo compagno di squadra Mattia Pasini è più lontano, 16° tempo. Alex De Angelis è tredicesimo, davanti a Franco Morbidelli, incappato in una caduta alla curva 7. Nessuna conseguenza per il pilota del Team Italtrans, mentre ha sofferto di più Lorenzo Baldassarri: sbalzato dalla moto ad alta velocità, ha picchiato duro, lamentando un forte dolore alla spalla e alla caviglia. I tempi della qualifica corsi Rabat