Al Mugello, due Kalex davanti a tutti nel primo turno di libere della Moto2, che completa il programma della mattinata del venerdì del GP Italia. Il più veloce è Tito Rabat, miglior tempo in 1’52”860. Lo spagnolo è primo in campionato, dopo 5 gare, con due vittorie, un secondo un terzo posto. A un soffio da Rabat c’è Sandro Cortese, altra Kalex, che ha un ritardo di appena 6 millesimi. Terzo posto per una Suter, quella dello svizzero Luthi, davanti a un’altra kalex, quella di Jonas Folger. Il migliore degli italiani (ok, è sammarinese) è Alex De Angelis, quinto tempo a 5 decimi. Mattia Pasini è stato in testa nella prima parte delle libere 1. Il pilota del team Forward è reduce da una gara frustrante. A Le Mans è stato abbattuto da Cardus (reazione eccessiva: un pugno sul casco) mentre il suo compagno Simone Corsi, in testa per due terzi di gara, ha concluso secondo. Pasini ha concluso il turno con il sesto tempo, ben deciso a farsi valere in gara. “Avevo voglia di risalire in moto dopo quello che è successo in Francia - spiega il romagnolo - qui sono partito con il piede giusto. Ottimo ritmo, credo che gli altri alla fine abbiamo messo gomma nuova, io no. Ancora qualche piccola cosa da sistemare ma ci siamo”. Il Mugello è una pista particolare. “Ogni anno il primo giro qui mi viene pelle d’oca”. In questo primo turno di libere, Simone Corsi ha l’ottavo tempo. Quello che l’ha battuto in Francia, cioè il finlandese Mika Kallio, per ora è più indietro: undicesimo tempo. Libere 2 alle 15,05 I tempi delle libere 1