Lo spagnolo Esteve Rabat è tornato ai vertici della classifica delle prove libere anche ad Aragon, siglando il giro veloce nel secondo turno di oggi con il crono di 1'53''8. Un "tempone", migliore di oltre 2 decimi rispetto al resto della compagine della Moto2. Rabat è stato anche l'unico a scendere sotto il nuro dell'1''54. Secondo miglior tempo, nella sessione del pomeriggio, per il francese Johann Zarco, mentre Mika Kallio è riuscito a recuperare lo svantaggio della caduta di questa mattina, che lo aveva visto chiudere il turno in diciassettesima posizione. Il finlandese ha siglato il terzo crono, a soli 3 decimi da Rabat, precedendo Julian Simon e Maverick Vinales. Franco Morbidelli, leader di FP1, ha terminato la seconda sessione con il dodicesimo crono, in 1'54''827, stesso tempo di Jordi Torres, a poco meno diun secondo da Rabat. "Morbido" è comunque il primo degli italiani, considerando che Mattia Pasini ha chiuso il secondo turno di prove livere in diciassettesima posizione. Ventiseiesimo crono, invece, per Riccardo Russo, che precede di tre posizioni Lorenzo Baldassarri. Nella classifica combinata dei tempi della giornata, Morbidelli mantiene comunque la quarta posozione, alle spalle di Rabat, Zarco e Kallio: nel secondo turno, infatti, Franco ha girato con un tempo di 6 decimi più alto rispetto al mattino. Qui i tempi del secondo turno di prove libere. Fiammetta La Guidara