Warm up abbastanza scontato, quello della Moto2, con Rabat che ha messo in mostra un passo gara straordinario. Lo spagnolo ha girato a lungo sul piede dell'1'37", quindi a soli quattro decimi dal suo tempo in qualifica ed cinque decimi dalla Pole Position di Rins (1'36"549). La novità si chiama Zarco, che durante il weekend non è mai stato un attore protagonista. Nel warm up invece, ha messo in mostra un ottimo passo gara (terzo tempo per il francese). Rabat e Zarco sono separati dal sempre più veloce Sam Lowes. Da segnalare che, a 2 minuti dalla fine, c'è stata la caduta di Xavier Simeon, spettacolare ma per fortuna senza brutte conseguenze. Capitolo italiani: Morbidelli, dopo avere cambiato la taratura della sua forcella ha migliorato le sue prestazioni con gomme usate. Qui potete leggere la classifica del warm up della Moto2. Riccardo Piergentili