Tito Rabat ha polverizzato il record di Misano Adriatico che nel 2013 era valso la pole position a Pol Espargarò: il crono di 1'37''666 è stato abbassato a 1'37''457 nel corso del secondo turno di prove libere oggi al circuito che ospiterà questa settimana il GP di San Marino. Il campione in carica della Moto2 ha mostrato un passo consistente nel pomeriggio, girando più volte sotto il vecchio record e mandando così un chiaro segnale ai suoi rivali. Secondo tempo, a 158 millesimi, per Dominique Aegerter. Terzo crono per Lorenzo Baldassarri, a soli 159 millesimi in una giornata che vede i primi 17 piloti racchiusi in meno di un secondo. Sam Lowes si è ripreso bene dopo una caduta alla curva dieci in FP1 e ha chiuso la giornata con il quarto tempo davanti al rookie Alex Rins. Simone Corsi, che aveva svettato in FP1 questa mattina, ha dovuto accontentarsi del sesto posto, avendo migliorato soltanto di un decimo il suo crono nel pomeriggio: con 353 millesimi di distacco da Rabat può comunque dichiararsi soddisfatti. Il leader della Moto2 Johann Zarco è caduto alla curva 3, dopo aver siglato comunque un buon settimo crono. Il fratellino di Valentino Rossi, Luca Marini, ha chiuso la giornata al 28° posto. Fiammetta La Guidara   Qui i tempi della giornata di prove libere della Moto2 a Misano.