di Federico Porrozzi Ancora lui. Jonas Folger si conferma sempre più padrone delle prove Moto2 del Qatar. Al termine delle qualifiche, il tedesco ha portato la Kalex del Team Dynavolt Intact GP in pole position, grazie al tempo di 1’59”052. Il suo limite è migliore di due decimi rispetto a quello fatto segnare nelle ultime prove libere. CONSISTENTE - Non è stato solo veloce sul giro “secco”, Folger. Il portacolori Kalex ha dimostrato di avere anche un buon passo gara e domani scatterà con i favori del pronostico per la vittoria. Dietro di lui, si è piazzato Sam Lowes. Il britannico, alfiere Federal Oil Gresini Moto2, quando non scivola (due cadute per lui in queste prove) dimostra di saper andare forte e ha chiuso le prove a soli sette centesimi di secondo dal leader. IL CAMPIONE C’E’ - Completa la prima file Alex Rins (Kalex), che nonostante una scivolata è riuscito a conquistare una buona partenza, finendo le prove a tre decimi da Folger. Alle sue spalle, il campione del mondo Zarco (Kalex), piuttosto concentrato sul passo gara e probabilmente sfidante numero uno di Folger per la vittoria. ITALIANS – Top five per Franco Morbidelli: il romano (ma marchigiano d’adozione) in sella alla Kalex si è rivelato ancora una volta il migliore degli azzurri, arrivando a quattro decimi da Folger e prenotandosi per una gara da protagonista. Dietro Cortese, l’altro azzurro Baldassarri, settimo e sfortunato protagonista di una scivolata che però non modifica le ambizioni in vista di domani. Più in difficoltà Simone Corsi (quattordicesimo con la Speed Up), che però non è mai stato un “fulmine” in prova.