Il GP di Spagna della Moto2 si è concluso con il ritiro di Franco Morbidelli e la vittoria del compagno di squadra nel team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Alex Marquez, la prima nella categoria di mezzo. Da qui la voglia di riscatto a Le Mans, che lo scorso per il pesarese e l'obiettivo di confermarsi per lo spagnolo.

Marquez junior, infatti, ha finalmente raccolto un risultato inseguito da tempo e la sua quarta posizione in classifica iridata ora potrebbe stargli stretta. Nel 2016 Morbidelli chiuse la gara francese al quarto posto.

Il secondo posto in classifica di Tom Luthi è sinonimo di costanza per lo svizzero che, senza mai aver vinto, resta alle spalle di Morbidelli in classifica generale. Il veterano del team CarXpert Interwetten concluse sul podio a Le Mans lo scorso anno ma deve ancora dimostrare di saper anche vincere.

Miguel Oliveira, portacolori Red Bull KTM Ajo, continua la sua ottima annata: è terzo a cinque punti da Luthi e un piazzamento davanti al numero 12 potrebbe consentirgli il sorpasso nella lotta per il campionato.

Escludendo Takaaki Nakagami, Idemitsu Honda Team Asia, sesto in classifica e in questo inizio di stagione con meno incisività dell’anno scorso, sono gli italiani a rincorrere le posizioni che contano.

Francesco Bagnaia, alfiere Sky Racing Team VR46, ha sorpreso al GP di Spagna. Secondo nella domenica che ha visto Morbidelli fuori, il torinese ha portato il tricolore VR46 Academy sul podio. Altro pilota della scuola di Valentino Rossi è Luca Marini, che è anche il fratellastro del pluricampione del mondo. Il portacolori del team Forward Racing ha tagliato il traguardo andaluso al quinto posto: il suo miglior risultato nella categoria, e adesso è settimo a sole due lunghezze dalla top 5.

Mattia Pasini, portacolori Italtrans Racing, continua con le belle prestazioni. A Jerez ha chiuso di poco alle spalle del podio e in Francia è atteso  fare un’altra gara tra i più veloci puntando al podio.

Nel 2016 al secondo posto si piazzò Simone Corsi. In questa stagione il pilota della scuderia Speed Up Racing è stato competitivo piazzandosi diverse volte nella top 5, ma non ha ancora raccolto risultati significativi.

Altra novità: partito Danny Kent, di ritorno in Moto3, per sostituire il britannico il team Kiefer Racing ha ingaggiato Tarran Mackenzie, campione in carica nel British Supersport 600.