Rispetto alla seconda sessione del MotoGP, la FP2 della categoridi mezzoa  si svolge su asfalto quasi asciutto. Nonostante le condizioni in rapido miglioramento, la combinata per alcuni piloti ricalcherà i tempi della FP1 mentre per altri faranno fede i tempi pomeridiani.

Tom Luthi sigla il primato della seconda sessione di libere e risponde così a Miguel Oliveira: il portacolori Red Bull KTM Ajo era stato il migliore della mattina e che chiude la prima giornata al terzo posto, alle spalle del tedesco Marcel Schrotter. Quarto tempo per Franco Morbidelli, leader della classifica iridata, pagando però un margine ridotto: poco più di due decimi da Luthi. Decimo posto invece per il suo compagno di squadra Alex Marquez.

Molto competitivo nel pomeriggio sassone anche Francesco Bagnaia: il portacolori dello Sky Racing Team VR46, che ha due podi all’attivo nella sua stagione da rookie nella classe di mezzo, resta al comando della tabella tempi per poi cedere a pochi giri dalla fine. Il suo miglior passaggio sarà il quarto della FP2 e in combinata si attesterà al quinto posto.

Ottavo tempo per Simone Corsi: il portacolori dello Speed Up Racing dopo il buon passo in FP1, conserva un posto in top 10 ed è a meno di 5 decimi dalla vetta.

Per quanto riguarda gli altri italiani: Andrea Locatelli e Mattia Pasini (Italtrans Racing) chiudono rispettivamente al quindicesimo e diciassettesimo posto. Ventitreesimo tempo per Luca Marini, alfiere del Forward Racing, e ventiquattresimo per Stefano Manzi, portacolori dello Sky Racing Team VR46. Fanalino di coda della classifica generale Federico Fuligni chiamato a sostituire Lorenzo Baldassarri con i colori Forward.

I tempi della giornata sono qui.