Se stessimo parlando di calcio si tratterebbe di una “retrocessione”, ma visto che di moto si parla, possiamo dire che Sam Lowes, che attualmente corre con il team Aprilia Gresini, per il 2018 farà “un passo indietro” e tornerà a gareggiare in Moto2. Nella categoria di mezzo, ci sarà quindi un passaggio di consegne tra l'inglese Lowes e lo svizzero Tom Luthi, il primo approderà alla scuderia Carxpert Interwetten al posto del secondo, che invece farà il grande salto nella classe regina.

CHIUDERE BENE IL 2017 - Intanto Sam Lowes è concentrato per la gara di Misano e ci tiene a finire bene questo 2017: “Abbiamo fatto dei buoni test su questo circuito – racconta in un'intervista rilasciata a motogp.com – anche se io non ero in gran forma visto che venivo dalla caduta nel Gp di Brno. Per il team sarà la gara di casa e per questo tenterò di stare il più vicino possibile ai piloti di testa. Per adesso sono concentrato per finire bene il mio lavoro in Aprilia, c'è molta pressione e io voglio cercare di interpretare al meglio le ultime sei gare di questo 2017. Voglio raggiungere importanti risultati da adesso fino alla fine in modo da lasciarmi aperte le porte nella massima categoria per gli anni che verranno.”

OCCASIONE IMPORTANTE - Infine, il pilota inglese parla dei suoi obiettivi per il prossimo anno e nonostante tornerà a gareggiare in Moto2 si sente ottimista e vede questo ritorno come un'opportunità: “Molti mi hanno già chiesto se riuscirò a vincere il titolo in Moto2, ma è difficile prevedere le cose nello sport e nel motociclismo, io so solo che il mio ritorno in Moto2 sarà per me una grande opportunità, l'opportunità di vincere il titolo. Questo è il mio obiettivo.”