E' una prima giornata ricca di avvenimenti quella della Moto2 scesa in pista in Texas sul circuito di Austin.
Il più veloce delle Fp1 e Fp2 è Marcel Schrotter (Dynavolt Intact Gp) che nonostante l'asfalto sconnesso e il poco grip mette un segno più a questa prima giornata di prove.
Ma gli italiani detengono un bel record: sono quattro, infatti, piazzati nei primi dieci posti della classifica, segno che per le qualifiche e la gara c'è da sperare per il meglio.

PROVE LIBERE 1 – Le prove libere della Moto2 sono segnate da un brutta caduta di Xavi Cardelus, che rimasto a terra a lungo dopo una scivolata alla curva 19 è stato soccorso dall'ambulanza.
A finire al Centro medico anche il suo compagno di squadra Jake Dixon, anche lui portato via con l'ambulanza. Per entrambi, fortunatamente, è stato solo un brutto spavento, anche se Dixon è stato dichiarato unfit per la gara di domenica a causa di una concussione alla testa.
Le Fp1 si sono concluse in ogni caso nel segno del tedeso Marcel Schrotter (Dynavolt Intact Gp) che ha fatto il suo miglior giro in 2:10.853, seguito dal compagno di squadra Thomas Luthi in 2:11.338.
Terzo miglior tempo per Jorge Navarro (Speed Up Team), mentre il primo italiano che si è piazzato in classifica è stato Luca Marini (Sky Racing Team VR46), quarto, in 2:11.502.
Buon tempo anche per Sam Lowes, staccato da Marini di +0,057 millesimi, mentre Alex Marquez è arrivato sesto in 2:11.592.
Chiudono le prime dieci posizioni Remy Gardner, Xavi Vierge, Brad Binder e Mattia Pasini, arrivato al Team Flexbox HP per sostituire il pilota Fernandez infortunatosi in Argentina.
Bene anche Enea Bastianini in undicesima posizione, mentre Andrea Locatelli e Lorenzo Baldassarri si aggiudicano la tredicesima e quattordicesima posizione.

PROVE LIBERE 2 – Marcel Schrotter non lascia spazio agli avversari e dopo la bella prova della mattina mette nel mirino anche le fp2 con un tempo di 2:09.982.
Al secondo posto si piazza Tom Luthi in 2:10.490, mentre Alex Marquez è terzo in 2:10.580. In quarta posizione fa il suo miglior giro Luca Marini sullo scadere dei minuti a disposizione con un tempo di 2:10.584, quinto è Sam Lowes in 2:10.646.
In sesta posizione troviamo Lorenzo Baldassarri (2:10.661), settimo il rookie Fabio Di Giannantonio (2:10.719), ottavo Mattia Pasini al suo ritorno in Moto2 con un tempo di 2:10.753.
Chiudono i dieci posti della classifica Jorge Navarro (2:10.763) e Remy Gardner (2:10.932).