Dopo le Q1, che hanno promosso Vierge, Martin, Bulega e Baldassarri, al Mugello è andata in scena la sfida decisiva per le prime file della griglia di partenza Moto2. Una sessione che ha premiato, proprio nei secondi finali, il potenziale del Team Dynavolt Intact Gp: proprio quando lo svizzero Thomas Luthi si accingeva a festeggiare la pole position, è arrivato il suo compagno di squadra, Marcel Schrotter, a "rovinagli la festa" ma a regalare al team una doppietta da sogno: 1'51"129 il tempo stabilito in extremis dal talento tedesco, seguito a soli quattro centesimi dallo stesso Luthi.

SKY TEAM VR46 AL TOP - Terza posizione e prima fila anche per Alex Marquez: lo spagnolo del Team EG 0,0 Marc VDS è risalito forte rispetto alle libere di ieri e si è rivelato uno dei più veloci della giornata odierna: il suo tempo è due decimi più alto rispetto a quello del poleman ma per domani ha già prenotato un posto sul podio. Quarto si è confermato al top Nicolò Bulega: il giovane azzurro, nell'anno del debutto in Moto2 con la Kalex dello Sky Racing Team VR46, sembra trovarsi sempre più a suo agio dopo i problemi fisici di inizio anno e domani partirà dalla seconda fila accanto a Jorge Navarro (quinto con la SpeedUp) e al suo compagno di squadra, Luca Marini, sesto a tre decimi da Schrotter.

OTTO AZZURRI NEI PRIMI 18 - Completano la top ten Nagashima, Lowes, Fernandez e Gardner. Gli altri italiani? Bastianini è 11esimo, Corsi 13esimo seguito nell'ordine da Di Giannantonio, Baldassarri e Locatelli. Vicino a loro anche Mattia Pasini, 18esimo.