E' stata una giornata strana quella che si è consumata a Silverstone, per i piloti italiani della classe di mezzo.
Senza dubbio il leader indiscusso di questo venerdì è stato il team Speed Up che nelle Fp1 aveva portato Fabio Di Giannantonio al comando e nelle Fp2 ha regalato il miglior tempo all'altro alfiere Speed Up Jorge Navarro.
La classifica dei tempi combinati ha portato però gli italiani a scivolare di diverse posizioni, tranne che Lorenzo Baldassarri che ha ottenuto il quarto tempo.

COME E' ANDATA – E' di Jorge Navarro il miglior tempo siglato in 2:04.993 davanti ad un velocissimo Remy Gardner che deve dimostrare qualcosa in vista del suo futuro. C'è chi lo vedrebbe bene in KTM al posto di Johann Zarco, ma chissà quale sarà il vero destino dell'australiano?
La terza posizione, se l'è presa invece Augusto Fernandez davanti a Baldassarri e a Sam Lowes.
Il leader del mondiale Alex Marquez è incappato invece in una piccola caduta ottenendo come miglior risultato personale la sesta piazza davanti a Tetsuta Nagashima e a Thomas Luthi, suo diretto avversario.
Hanno chiuso la top quattordici il vincitore in Austria Brad Binder, davanti ad una tripletta di italiani: Mattia Pasini, Nicolò Bulega e Fabio Di Giannantonio.
Tredicesima e quattordicesima posizione per Marcel Schrotter e Stefano Manzi che domani dovrà lottare con tutte le sue forze se vorrà strappare il pass diretto per la Q2.
Assenti all'appello Andrea Locatelli (diciottesimo), Luca Marini (diciannovesimo), Enea Bastianini (reduce dalla caduta in Austria con piccola frattura al piede) e Marco Bezzecchi venticinquesimo.