Luca Marini ha trovato la strada giusta per il gradino più alto del podio: il portacolori dello Sky Racing Team VR46 ha siglato in Giappone la seconda vittoria consecutiva dopo essere scattato dalla pole position. E se in Thailandia aveva vinto in solitaria, in Giappone si è imposto nel corpo a corpo. Marini ha disputato gran parte della gara al comando per poi mettersi in scia a Thomas Luthi per sette giri e affondare l’attacco nelle ultime fasi della gara.  A completare il podio Jorge Martin: lo spagnolo del Red Bull KTM Ajoche ottiene il miglior risultato in gara alla sua stagione d’esordio in Moto2. Lorenzo Baldassarri manca di poco il podio: il portacolori del team Flexbox HP 40, però, si è battuto per la seconda piazza per tutta la gara. Alex Marquez è sesto al traguardo, alle spalle di Jorge Navarro.

LA GARA - Luca Marini scatta dalla pole position e mantiene la prima posizione incalzato da Augusto Fernandez e Lorenzo Baldassarri lo seguono. All’inizio del secondo giro il marchigiano passa il compagno di box mentre Somkiat Chantra si installa n quarta posizione. 

Alex Marquez, quarto al via, retrocede di tre posizioni e all’uscita dell’ultima curva rischia di perdere il posteriore. Luthi e Navarro lo superano sul rettilineo ma il leader della classifica generale si riporta quasi subito davanti allo svizzero poche curve più tardi. Sorpassato anche Martin, si prende la quinta posizione e va all’attacco di Navarro.

A metà gara Marini è ancora in testa, ma all’inizio dell’undicesimo giro Luthi lo sorpassa e va al comando. Anche Marquez è impegnato ad avvicinarsi alle posizioni da podio. A due giri dalla fine Marini si è ripreso al comando su Luthi e Martin si è imposto su Baldassarri.

GLI ALTRI ITALIANI - Enea Bastianini, partito dalla dodicesima casella, è sesto al traguardo alle spalle di Jorge Navarro  e Alex Marquez. Stefano Manzi sulla MV Agusta chiude la top 10 seguito da Fabio Di Giannantonio mentre Andrea Locatelli chiude la zona punti. Peccato per Marco Bezzecchi (Red Bull KTM Tech 3) che cade all’ultimo giro quando mentre si stava battendo per l’ottava piazza. Uscita di scena anche per Nicolò Bulega.

LE ALTRE CADUTE - Tetsuta Nagashima e Lukas Tulovic sono usciti di scena alla prima curva. Caduta anche per Remy Gardner, Xavi Vierge e Iker Lecuona. Lo spagnolo è stato accompagnato al centro medico per degli accertamenti.