E' sempre più forte Luca Marini che a Motegi è andato a vincere per la seconda volta consecutiva dopo il Gp della Thailandia. Una gara che lo ha visto veloce e davanti fin da subito per poi cedere il passo a Tom Luthi ma riuscendo a beffarlo al penultimo giro. L'alfiere dello Sky Racing team vR46 va così a conquistare il quarto podio stagionale e la seconda vittoria di questo 2019.

LE DICHIARAZIONI - Marini, al parco chiuso, analizza quindi quella che è stata la sua gara:“sono stato davvero veloce fin dall'inizio di questo weekend – dice – forse fin dall'inizio della gara ho gestito fin troppo le gomme. Pensavo che il passo-gara fosse un pochino più veloce, per gestire le gomme, però, dovevo andare un pochino più lento, forse però ho un po' esagerato, facevo tipo 1:52.700 mentre Tom (Luthi) dietro di me faceva '51' basso, quindi quando mi ha superato mi sono detto, devo spingere di più e vediamo come reagirà la gomma posteriore soprattutto negli ultimi giri. Dietro di lui sono riuscito a gestirla un po' e sfruttare la scia quando ci siamo trovati a contatto. Alla fine ero un pochino più veloce e così l'ho superato non nell'ultimo giro perchè sapevo sarebbe stato difficile, ero più veloce alla curva sei e ho sfruttato questa possibilità. Lui frenava forte però forse ha sfruttato troppo la gomma posteriore usurandola troppo e sono stato intelligente ad usare questo aspetto.
Ringrazio il team che ha fatto un gran lavoro, ora la moto è fantastica e posso spingere come voglio.”