E' stata una prima giornata abbastanza “stupefacente” quella della categoria Moto2 che non regala troppo spesso colpi di scena nei turni di prove libere. E invece, in Australia, le KTM che dal prossimo anno non parteciperanno più alla classe di mezzo del Campionato del Mondo MotoGP, hanno deciso di darsi una svegliata andando a piazzare quattro moto nei primi cinque posti della classifica dei tempi combinati.
Per quanto riguarda la lotta al titolo iridato, invece, il leader Alex Marquez è arrivato ottavo mettendosi alle spalle tutti i suoi possibili rivali.
Colpo di scena sul finale tra Sam Lowes e Jesko Raffin nel quale il primo è andato ad urtare in modo volontario il secondo. Gesto che sicuramente sarà analizzato dalla direzione corsa.

COME E' ANDATA – Le KTM sul circuito di Phillip Island vanno veloci. Chi potrebbe dire il contrario dopo questa prima giornata di prove libere?
A prendersi la prima posizione è stato il rookie campione del mondo Moto3 2018 Jorge Martin con un tempo di 1:33.010.
Dietro di lui Brad Binder che dal 2020 correrà in MotoGP con il team ufficiale KTM. Terza posizione, invece, per lo spagnolo Jorge Navarro del team Speed Up, unica mosca bianca in mezzo all'armata KTM, in quanto in quarta posizione si è piazzato Iker Lecuona (anche lui dal 2020 in Motogp al team KTM Tech3) mentre quinto è arrivato Marco Bezzecchi.
Anche in Moto2, come in Moto3, l'Australia sta portando bene ai piloti italiani poiché la classifica dei tempi combinati ha visto cinque di loro entrare nella top quattordici: oltre a Bezzecchi, in settima posizione è arrivato Nicolò Bulega (Sky Racing team VR46), decimo Stefano Manzi in sella all'MV Agusta, dodicesimo il rookie Enea Bastianini e quattordicesimo Lorenzo Baldassarri.
Come detto precedentemente, il leader del mondiale Alex Marquez si è preso l'ottavo posto mettendosi alle spalle Tom Luthi (undicesimo) e Augusto Fernandez (tredicesimo).
Tra gli italiani, sono rimasti fuori dalla top quattordici Fabio Di Giannantonio (quindicesimo), Luca Marini (ventesimo) e caduto nel primo turno di prove libere, Andrea Locatelli ventitresimo e Mattia Pasini ventiquattresimo.

La classifica

Jorge Martin 1:33.010
Brad Binder 1:33.353
Jorge Navarro 1:33.405
Iker Lecuona 1:33.474
Marco Bezzecchi 1:33.481
Tetsuta Nagashima 1:33.600
Nicolò Bulega 1:33.612
Alex Marquez 1:33.675
Jesko Raffin 1:33.728
Stefano Manzi 1:33.803
Tom Luthi 1:33.860
Enea Bastianini 1:33.872
Augusto Fernandez 1:33.887
Lorenzo Baldassarri 1:33.906