1 di 2

La gara della Moto2 a Phillip Island ha regalato momenti di alti e bassi per gli italiani. Se il quinto posto di Lorenzo Baldassarri ha riportato finalmente in alto il pilota del team Pons, la caduta iniziale di Luca Marini e Marco Bezzecchi, entrambi incolpevoli, ha di certo portato un po' di rammarico.
A vincere, invece, è stato il pilota KTM Brad Binder che, unito all'ottavo tempo del leader del mondiale Alex Marquez e il terzo posto di Thomas Luthi, ha riaperto il campionato.
La sfida mondiale potrebbe quindi concludersi in Malesia, se Marquez vincesse, oppure essere rimandata ancora a Valencia.
Di seguito le pagelle della gara.

BRAD BINDER 10
Il sudafricano sta portando alto il nome della KTM nonostante la Casa Austriaca stia già facendo le valigie per andarsene dalla Moto2. Un Binder che paradossalmente potrebbe anche rischiare di arrivare secondo in campionato o anche di vincerlo se Alex Marquez non si darà una svegliata. Tutto questo è molto assurdo, ma il talento di Binder non si discute, e infatti dal prossimo anno ripartirà dalla MotoGP.

JORGE MARTIN 9
Bellissimo secondo posto per il rookie Jorge Martin che durante la stagione si è dovuto accontentare fin troppo delle retrovie.
Sarà stata la pista che magari prediligeva, ma per un attimo ha sfiorato anche l'idea di vittoria. Piccoli pilotini crescono così come il loro talento.

THOMAS LUTHI 7
La stagione di Luthi ha avuto risultati più o meno positivi. In ogni caso, seppur fosse scomparso per un po' dai piani alti della classifica iridata, è tornato al secondo posto e adesso può rischiare anche di vincere. Ci vuole costanza.

LORENZO BALDASSARRI 7
L'italiano del team Pons aveva detto di aver attraversato un momento buio dal quale, dalle ultime due gare, si può dire che stia riemergendo. Bravo, perchè per lui non deve essere stato facile.

1 di 2